Screening su cancro seno e utero: intesa ASL - Fatebenefratelli

- Ambiente Sanità IlVaglio.it
Il Fatebenefratelli di Benevento
Il Fatebenefratelli di Benevento

Scrive l'ufficio stampa dell'Azienda Sanitaria Locale di Benevento: L’Azienda Sanitaria Locale ha stipulato un accordo con l’ospedale Sacro Cuore di Gesù Fatebenefratelli di Benevento per la promozione delle attività di prevenzione del cancro della cervice uterina e della mammella tra la popolazione femminile della città e della provincia. L’intesa prevede che il Fatebenefratelli assicuri per il tumore del seno un potenziamento degli esami con un affiancamento nell’esecuzione delle mammografie e per il cancro della cervice uterina un approfondimento diagnostico con colposcopia e/o triage HPV; la Asl, mentre, garantirà l’attuazione del programma di screening invitando le donne interessate ad aderire e, successivamente, eseguirà mammografie e pap test. Si tratta di esami completamente gratuiti.

“Secondo i dati forniti dall’Istat nel 2017 – ha dichiarato il direttore sanitario della Asl, Vincenzo D’Alterio – la popolazione di riferimento dello screening della cervice uterina è di 75.964 donne nella fascia di età compresa tra i 25 ed i 64 anni e di 38.264 donne di età tra i 50 e i 69 anni per lo screening della mammella. L’intesa con il Fatebenefratelli, dunque, sarà utile per raggiungere quante più cittadine nel minor tempo possibile in vista della nuova campagna di prevenzione che partirà a breve”. “L’Asl – ha spiegato il direttore generale, Franklin Picker – si è impegnata per dare concreta attuazione alla sanità di prossimità accompagnando il paziente durante tutto il percorso diagnostico-curativo. Un modello già operativo per il cancro del colon retto e che abbiamo ritenuto di attivare anche per il tumore della cervice uterina e della mammella. E’ importante raggiungere quante più persone possibili per far comprendere loro l’importanza di sottoporsi ad esami semplici e gratuiti che possono salvare la vita”.