Raccolta rifiuti a Benevento, Asia: possibili ulteriori disagi

- Ambiente Sanità IlVaglio.it

Scrive l’Amministratore unico di Asia Spa Donato Madaro: A.S.I.A. Benevento S.p.a. informa l’utenza che, a seguito del perdurare delle attese dinanzi agli impianti di destinazione per lo scarico dei rifiuti raccolti in città, si stanno verificando criticità e disservizi nella raccolta dei rifiuti. In particolare, i rallentamenti dell’impianto di Tufino, a cui sono destinati i rifiuti non riciclabili, ha comportato l’impossibilità di disporre di sufficienti veicoli e cassoni per stoccare i rifiuti raccolti e per il successivo trasporto, comportando di fatto l’impossibilità di completare i giri programmati.

In particolare non è stato possibile completare la raccolta su moltissime strade della zona A della raccolta porta a porta che comprende parte del Centro Storico, zona Mellusi – Atlantici, Pacevecchia, Capodimonte e Cretarossa.

Mentre per la zona B (zona Ferrovia e Rione Libertà) non è stato possibile completare la raccolta in via S. Clementina, via Bari, via Salerno, via Bologna, via Duca d’Aosta, via Lungo Sabato Matarazzo, via Gioberti, via Pellico, via Settembrini, via Cosentini, Decò via Napoli, via Pascale, p.co Vigna Clara, via S. Colomba, via Vitelli, 7, via Sturzo, traversa via Maria Pacifico. Ovviamente tali criticità si sono manifestate anche per altri servizi dedicati specificatamente alle utenze non domestiche.

Nei prossimi giorni, perdurando l’attuale situazione degli impianti di destinazione dei rifiuti e le scarse disponibilità di stoccaggio dei rifiuti prima della partenza, si potranno verificare ulteriori disservizi e ritardi nel servizio di raccolta rifiuti. Al fine di attenuare tali disservizi, non dipendenti da responsabilità di A.S.I.A. Benevento S.p.a., alla ripresa dei turni successivi dei singoli flussi di rifiuti raccolti l’Azienda ha previsto che si inizi il percorso dal punto in cui è conclusa la raccolta del turno precedente.

Ringraziamo i cittadini che stanno collaborando a fronteggiare tale situazione critica non addebitabile a responsabilità dell’Azienda e che pazientemente trattengono in casa il più possibile i rifiuti, sopportando i ritardi che si stanno verificando.