Qualità della vità - La provincia di Benevento perde posti in classifica: l'opinione di Mastella

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

In merito alla divulgazione della classifica sulla qualità della vita nel 2018, stilata dal quotidiano Italia Oggi, Il sindaco di Benevento Clemente Mastella ha rilasciato stamani la seguente dichiarazione: “E’ bene chiarire che la classifica sulla qualità della vita stilata dal quotidiano Italia Oggi (che ci vede relegati al 91° posto) riguarda le province e non i capoluoghi, a differenza del rapporto Ecosistema Urbano di Legambiente e Sole 24 Ore del mese scorso.

Detto ciò, indubbiamente il dato negativo riguardante la provincia di Benevento (che lo scorso anno si era classificata al 75° posto) necessita di un approfondimento in quanto, come testimonia lo stesso titolo di Italia Oggi, “il benessere vive al Nord Est” e la situazione delle province meridionali dal punto di vista della qualità della vita è complessivamente negativa evidenziando, se ancora ce ne fosse bisogno, il divario sempre più netto che si è venuto a creare negli ultimi anni tra il Mezzogiorno d’Italia e il resto del Paese. A colpire è soprattutto il dato riguardante il tenore di vita che relega il Sannio all’ultimissimo posto a livello nazionale, o quello relativo al disagio sociale, che in un solo anno ci ha visti precipitare dal 49° all’83° posto.

Lo studio condotto da Italia Oggi presenta comunque anche qualche aspetto positivo, come quello relativo all’ambiente, dove siamo passati dal 49° posto dello scorso anno all’attuale 39°. Un risultato, quest’ultimo, perfettamente in linea con quello del Sole 24 Ore e su cui hanno indubbiamente influito positivamente anche i dati relativi al capoluogo.

Resta in ogni caso la drammaticità di una situazione che impone da un lato una maggiore attenzione verso le realtà meridionali da parte del Governo centrale e dall’altro una maggiore sinergia istituzionale sul piano locale. Una sinergia, quella sul piano locale, che è destinata sicuramente a rafforzarsi grazie anche alla nuova stagione politica che si è avviata con l’elezione di Antonio Di Maria alla presidenza della Provincia”.