Il Benevento a Lecce per un cambio di passo verso la promozione in Serie A

- Sport IlVaglio.it
I centrocampisti del Benevento Bandinelli e Tello
I centrocampisti del Benevento Bandinelli e Tello

Il set giocato a San Siro contro l’Inter ha valore solo statistico, oltre a costituire testimonianza pure televisiva della considerazione di cui godono squadre di categoria e rango differente (l’incredibile rigore che ha fatto svoltare l’incontro quando ancora non s’era spenta nello stadio vuoto per razzismo l’eco del fischio d’inizio di un dimenticabile direttore di gara). La gara in Puglia, invece, l’unica da giocare nel mese di gennaio, segna il ritorno del campionato dopo la sosta post-natalizia (è anche la prima giornata del girone di ritorno) e certo godrà di diversa considerazione da parte di tutti i protagonisti, ponendo di fronte due squadre più o meno del medesimo valore, sancito dalla collocazione di classifica che vuole però i padroni di casa del Lecce un gradino più su rispetto al Benevento.

Tante settimane addietro, dinanzi a tanto pubblico e tanto affetto a Santa Colomba, i giallorossi di mister Bucchi ebbero un impatto ‘violento’ con la categoria di riapprodo dopo il prestigioso torneo di A, terminato con una prevedibile retrocessione che non ha intaccato, nel passaggio di serie, la vicinanza dei tifosi. La cadetteria, dunque, mostrò sin da subito il grado di difficoltà del campionato, il Lecce si rivelò un avversario di qualità, come il prosieguo del suo cammino ha poi dimostrato, la rimonta servì almeno a lenire il dispiacere dell’esordio negativo, ma non è stata poi preludio di un deciso scatto in avanti, per quanto l’attuale sistemazione lasci intatte tutte le possibilità di condurre in porto una stagione stando fra le migliori. E poi sarà quel che sarà….

Intanto, la società sta muovendosi sul mercato, a quanto riferiscono - aggiornandosi di continuo col turbinio di nomi - le cronache specializzate: se si ritocca qualcosa vuol dire che qualcosa in precedenza s’è sbagliato e soprattutto che l’assetto definitivo è ancora un po’ lontano dall’essere definito, come del resto i balbettii del girone di andata hanno dimostrato in pieno. Ma il campionato pretende, e stavolta senza troppi differimenti, una fisionomia precisa: Lecce, lo scontro al vertice in Salento, rappresenta la prima occasione.