Un Benevento tenace e con la giusta grinta strappa un pari a Lecce: 1-1

- Sport IlVaglio.it
Massimo Coda
Massimo Coda

E’ finita in parità la gara in giallorosso in terra di Salento, 1-1 tra Lecce e Benevento con le due reti marcate nel secondo tempo. Leccesi in vantaggio su azione di contropiede, dopo un passaggio sbagliato di Di Chiara, costruita sull’asse Mancosu – Falco - Mancosu, con il sardo a realizzare al 62°; pure su una ripartenza il gol dei sanniti, ancora Di Chiara lancia dalla propria area di rigore in avanti, il difensore pugliese Lucioni svirgola, ottimo tocco al volo di Insigne per l’accorrente Coda che controlla, tiene a bada Calderoni e di sinistro trafigge Vigorito. Risultato tutto sommato giusto, con i padroni casa a mostrare un sistema di gioco superiore chiaro, efficace, benché con le polveri bagnate al momento di concretizzare.

Il Benevento vi ha opposto una disciplinata fase difensiva, con un buon pressing e i reparti abbastanza compatti. Lacunosa ancora, a dir poco, la fase offensiva e di costruzione della manovra, quasi sempre passaggi lunghi in avanti o cambi di fronte in orizzontale, con i giocatori ancora una volta più impegnati a liberarsi del pallone, passandolo al compagno più vicino, che a eseguire schemi ficcanti: c’è ancora molto da migliorare.

Tra i sanniti il migliore è stato il portiere Montipò, che soprattutto a inizio gara ha salvato prima miracolosamente su La Mantia al 2°, poi all’8° su Mancosu e quindi al 17° su Scavone. Notevole anche la prestazione di Coda, l’unico beneventano a tirare in porta; inizialmente ha fallito una buona occasione al 26° ciccando il pallone al momento della conclusione dopo essere stato ben lanciato da Insigne. Poi al 42° si è costruito una bella palla gol, da fuori area: cannonata di destro, deviata in volo in angolo da Vigorito. Quindi ha finalizzato con bravura nella citata azione dell’1-1. Buone anche le prove di Volta, Antei, Bandinelli e Insigne. Da notare infine un tiro-cross di Letizia finito sulla parte alta della traversa al 67°, si era sull’1-0.

Sabato prossimo il Benevento osserverà il turno di riposo, prima di tornare a giocare, stavolta in casa, contro il Venezia il 3 febbraio. Nel frattempo, fino al 31 gennaio sarà ancora aperto il calciomercato: un buon centrocampista-regista e un buon attaccante, almeno, potrebbero/dovrebbero arricchire la pur vasta rosa, ma non ancora all’altezza del ritorno in Serie A.

*

Il Tabellino

Lecce: Vigorito, Fiamozzi, Lucioni, Bovo Scavone, Petriccione, Tachtsidis (76’ Haye), Calderoni, Mancosu (91’ Pettinari), La Mantia (84’ Palombi), Falco. A disposizione: Bleve, Riccardi, Cosenza, Tabanelli, Venuti, Arrigoni, Lepore, Marino, Meccariello. Allenatore: Liverani.

Benevento: Montipò, Volta, Antei, Di Chiara, Letizia, Del Pinto (68’ Buonaiuto), Tello, Bandinelli, Improta, Insigne (88’ Ricci), Coda (81’ Asencio). A disposizione: Gori, Zagari, Tuia, Cuccurullo, Sanogo, Armenteros, Costa, Gyamfi, Goddard. Allenatore: Bucchi.

Arbitro: Serra di Torino.

Note: Ammoniti: Volta, Tello, Del Pinto, Mancosu, Fiamozzi.