Ironica lettera aperta di un dirigente del PD di Benevento su un nuovo capogruppo in Consiglio Comunale

- Opinioni di Antonio Furno
Nella foto di Furno i consiglieri comunali Varricchio (PD) e Scarinzi (ora FI) nel 2016
Nella foto di Furno i consiglieri comunali Varricchio (PD) e Scarinzi (ora FI) nel 2016

Riceviamo e pubblichiamo.
Gentilissimo Segretario Cittadino del Partito Democratico,
ti scrivo perché nel fine settimana mi è capitato di leggere sulla stampa locale una notizia che sicuramente è, come si dice oggi, una “fake news”. Caro Giovanni, sembra incredibile a dirsi, ma la stampa è incappata in un errore, probabilmente uno scambio di persona. Infatti, su svariati giornali, ho letto che il consigliere comunale Luigi Scarinzi è stato eletto (o nominato, non ho ben chiaro il meccanismo) Capogruppo di Forza Italia nel Consiglio Comunale di Benevento.

Proprio perché viviamo in un periodo di “fake news”, prima di scriverti, ho fatto le mie ricerche e ho scoperto che si deve per forza trattare di un errore, in quanto Luigi Scarinzi si è candidato al Comune di Benevento all'interno della lista del Partito Democratico, prendendo ben 649 voti di preferenza. Nella mia ricerca in rete mi sono anche imbattuto in alcune foto che dimostrano la partecipazione di Luigi Scarinzi a quella campagna elettorale, te ne allego una come esempio.

Certo, potrebbe essere anche tutto frutto di un semplice caso di omonimia, e in tal caso mi scuso con i giornalisti per aver dubitato della loro professionalità. In fondo, Scarinzi è un cognome molto diffuso dalle nostre parti e anche Luigi è tra i primi dieci nomi più comuni in tutta la Campania, perciò è possibile che lo Scarinzi di cui si parla sia omonimo del compagno Gigi.

Ti chiedo, perciò, di verificare questa vicenda, affinché analoghi spiacevoli errori non accadano anche in futuro.
Con immutata stima,
Antonio Furno