Scoprì Ciro, il fossile di dinosauro: finalmente sarà premiato a Benevento, dal ministro Costa

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

L’11 febbraio Giovanni Todesco sarà premiato a Benevento da Sergio Costa, ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio. Si tratta di un pensionato di S. Giovanni Ilarione, comune del veronese, che, il 22 novembre 1980, durante una vacanza nell’Alto Sannio, aveva scoperto e salvato in una cava di Pietraroja il fossile di dinosauro denominato Ciro. La lastra con Scipionyx samniticus, questo il nome ufficiale del fossile, fu poi da lui consegnata nel 1993 alle autorità del Ministero per i Beni culturali. Oltre quello a Todesco ci saranno riconoscimenti anche per i paleontologi Giorgio Teruzzi, del museo di Storia naturale di Milano che repertò inizialmente la lastra, e Cristiano Dal Sasso che ha molto studiato Ciro.

Due gli appuntamenti previsti: il primo nell’ex convento ( e poi carcere) di San Felice, a Benevento, ora sede della Soprintendenza che ospita il fossile, per un convegno in saranno presenti anche il sindaco del capoluogo Clemente Mastella, Gennaro Santamaria (presidente del Parco geopaleontologico di Pietraroja), Francesco Bello della “Federico II” di Napoli, Filippo De Rossi (rettore dell’università del Sannio), Salvatore Buonomo (soprintendente per l’archeologia delle province di Benevento e Caserta), Antonio Di Maria (presidente della Provincia di Benevento), Angelo Pietro Torrillo (sindaco di Pietraroja) Fulvio Bonavitacola, vicepresidente della Giunta regionale della Campania, oltre al ministro Costa. Quindi ci si sposterà a Pietraroja per un nuovo confronto con i citati Torrillo, Santamaria, Di Maria, Bonavitacola, Costa, nonché Maria Carmela Giarratano, direttore generale del ministero dell’Ambiente.
Leggi anche sul Vaglio.it: L'ultima notte a Verona di Ciro, Scipionyx samniticus ora a Benevento