L'atteso derby in notturna all'Arechi: Salernitana - Benevento sarà anche la gara degli ex

- Sport IlVaglio.it
Massimo Coda festeggiato dopo un gol
Massimo Coda festeggiato dopo un gol

Tra convenzioni da stipulare e conti da far quadrare fra le parti, la vicenda dello stadio in contrada Santa Colomba a Benevento si è trasformata in una partita infrasettimanale, con tanto di tifosi schierati, letteralmente. Mancavano le telecamere Rai, quelle che invece saranno a Salerno, per celebrare il ritorno del calcio giocato, dopo i sommovimenti alle spalle e le soluzioni da individuare in maniera collegiale, perché nessuno degli antagonisti perda la faccia.
***
Il derby regionale con la Salernitana certo conserva intatto il suo ‘fascino’ territoriale, ma in realtà è più importante perché chiama il Benevento non solo a dare un seguito alla vittoria casalinga col Venezia, rotonda nello score finale, ma anche alla conferma della solidità delle sue aspirazioni nel torneo. E’ in particolare in trasferta, infatti, che la squadra di mister Bucchi dovrà porre cura per catturare punti importanti, per non dire decisivi – fermo restando che le porte in contrada Santa Colomba dovranno essere fermate da un robusto lucchetto perché nessuno, da fuori, vada via con qualcosa...

Al match di andata contro i granata (finito 4-0) risale il risultato più corposo dei sanniti nel campionato e anche una delle prestazioni più convincenti, giallorossi risucchiati poi in un gorgo fatto anche di oscillazioni, timidezze, errori.
Dal punto di vista statistico, sui 47 incontri che hanno posto di fronte le due squadre, è in netto vantaggio quella di casa all'Arechi: 20 successi contro 13. E' l'occasione, ancora, per un... ritrovo incrociato anche di ex. Il mercatino di 'riparazione' in casa Salernitana ha condotto, fra gli altri (Calaiò, Minala, Memolla), alla corte di mister Grecucci anche Walter Lopez, già giallorosso nella stagione della promozione in A, mentre farà ritorno in uno stadio che ben conosce l'attaccante oggi sannita Massimo Coda, alla presenza numero 100 in serie B considerata la sola regular season. Per lui, che ha vestito le divise di Salernitana e Benevento, esordio il 6 settembre 2015 in Salernitana-Avellino 3-1. Finora 41 i suoi gol in cadetteria, di cui 10 nella stagione in corso, marcatore principe giallorosso e terzo nella classifica generale dei marcatori 2018/19. Con loro anche Alessandro Tuia, da quest’anno nel Benevento dopo sei stagioni di seguito tra i granata di Salerno.

Queste, come riprese dal sito ufficiale della società, le parole di presentazione all'appuntamento da parte dell'allenatore giallorosso Christian Bucchi: “Mi aspetto una partita bella, dall’alto tasso agonistico, dove si affrontano due delle squadre più forti di questo campionato. Il derby è sempre una gara particolare, ma non sarà decisiva. Quindi affronteremo questa sfida con la serenità di un gruppo che sa quello che vuole e sa come ottenerlo”.

Intanto, al termine della seduta di rifinitura di giovedì 7 febbraio, mister Bucchi ha diramato l’elenco dei 25 calciatori convocati per la gara:

portieri: 12 Montipò, 22 Gori, 32 Zagari; difensori: 7 Di Chiara, 11 Maggio, 18 Gyamfi, 3 Letizia, 5 Antei, 15 Costa, 14 Volta, 13 Tuia, 35 Caldirola; centrocampisti: 25 Bandinelli, 4 Del Pinto, 8 Tello, 10 Viola, 34 Crisetig, 21 Goddard; attaccanti: 9 Coda, 16 Improta, 19 R. Insigne, 17 Buonaiuto, 27 F. Ricci, 33 Armenteros, 29 Asencio.

Dall'altra metà del campo, Angelo Grecucci ha provveduto a diramare la sua lista dei convocati, che comprende:

portieri: Micai, Russo, Vannucchi; difensori: Bernardini, Casasola, Gigliotti, Mantovani, Migliorini, Perticone, Pucino, Schiavi, Lopez; centrocampisti: D. Anderson, Di Gennaro, Di Tacchio, Mazzarani, Memolla, Minala; attaccanti: A. Anderson, Calaiò, Djuric, Jallow, Orlando, Rosina, Vuletich.

Infine, la designazione arbitrale: fischierà Eugenio Abbattista, di Molfetta, che ha diretto otto volte sia l'una che l'altra compagine, ma solo una in un incontro diretto (Coppa Italia 2016/17, successo dei granata ai calci di rigore). Il direttore di gara pugliese sarà coadiuvato dagli assistenti Alessandro Cipressa, di Lecce, e Valerio Colarossi di Roma; quarto Ufficiale Francesco Cosso di Reggio Calabria.