Stop and go: "l'incessante-intermittente" malessere della Polizia Municipale di Benevento

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Stando alle ultime cronache, si scopre nudo e disarmato il braccio operativo del Comune di Benevento. Della rappresentanza della Polizia Municipale in riunione, giorni fa, al Piccolo Teatro Libertà si legge che è percorsa da “alta tensione” (Anteprima24); i vigili si riscoprono “sottodimensionati, incazzati e stanchi” (LabTv); sono pervasi da “rabbia”, causa le domeniche ecologiche, comunicate peraltro con minimo preavviso tanto che “non possiamo tenere legate intere famiglie a precettazioni ad horas” (Il Mattino), e per le quali sono continuamente privati “dei riposi settimanali” (Gazzetta di Benevento).

Sono i sintomi più evidenti del malessere strisciante fra corpo in divisa, vertici dello stesso e amministrazione comunale a guida Mastella, mai esplosi fino a originare un conflitto. Come se i vigili procedessero col freno a mano tirato, un po’ agitandosi un po’ ritraendosi, dinanzi magari ad accordi che, evidentemente, fanno recedere dalla posizioni di protesta, o alle blandizie della componente politica, che trova sempre le parole opportune per legarli a sé (“...voglio ringraziare il Comando per la disponibilità ed il loro prezioso impegno quotidiano... Sono rammaricato per i continui cambi di turno ma le chiusure al traffico sono necessarie in virtù di tale incombenza...”, così Mastella) nel segno di un interesse pubblico di alto profilo (“...salvaguardare la salute dei cittadini”).

Finisce insomma sempre così, a ben guardare i risultati del passeggero innalzamento di tono: con tutti quanti felici e contenti. E intanto, con una somma di carenze che ovviamente produce una carenza, le giornate ecologiche vivono di una loro occasionalità, come sempre avulse da misure strutturali che non siano alcune domeniche a piedi dopo gli allarmi delle centraline, mentre il complessivo fenomeno della circolazione cittadina (parcheggi, traffico, movida, controlli, eccetera) resta abbandonato a un’operatività a macchia di leopardo: sarà sempre il caso a decidere se un parabrezza accoglierà o meno qualche contravvenzione in quella particolare zona in quel particolare giorno. Come, stando alle anticipazioni del Mattino del 26 febbraio, capiterà di constatare a oltre settemila destinatari di cartelle esattoriali a seguito della chiusura delle verifiche sui verbali della Polizia Municipale sui verbali elevati fra il 2015 ed il 2017: è uscito il loro numero…