Okereke prevale ancora sul campo, il Benevento calcio vuole rifarsi per mano di legge....

- Sport IlVaglio.it
David Okereke
David Okereke

Sudore, campo, carta bollata. Si amplia, secondo quanto anticipato oggi dal Mattino (“Il Benevento ha presentato ricorso contro l’omologazione del risultato della partita con lo Spezia”), il ventaglio delle opzioni strategiche della squadra cittadina in questo torneo di serie B mandato avanti a strappi, fra ‘alti’ che hanno alimentato speranze e ‘bassi’ che hanno (ri)gettato nello sconforto l’ambiente del tifo locale. Al culmine di un periodo di magra che dura da tre settimane e preludio a un periodo di sosta che magari coinciderà con una lunga seduta di… autocoscienza, entrano quindi in campo anche gli avvocati. Per i liguri non si tratta di una novità: su “presunte irregolarità nel tesseramento” dell’atleta David Okereke s’articola già il ricorso contro di loro da parte del Livorno (pesantemente sconfitto qualche settimana fa sul campo dagli uomini di Marino).

Ciò che adesso, stando al ‘Mattino’, sosterrebbe pure la società giallorossa cercando di tenersi sopra la linea di galleggiamento dei play/off attraverso qualcos’altro che non sia la resa tecnica mostrata sul terreno di gioco.

Pur nella piena legittimità della mossa evocata dal quotidiano, queste sono situazioni che si trascinano ben oltre anche una loro soluzione, favorendo, nei tempi lunghi a esse necessari, amare soddisfazioni o inestinguibili recriminazioni. E che non prescindono dall’analisi dell’esito, nei fatti: una prestazione deludente, condita da un risultato negativo per un piatto indigesto ai frequentatori di contrada Santa Colomba.
E dunque: l’unica irregolarità, questa conclamata e non presunta, è stata quella di schierare Okereke contro i giallorossi, visto che li ha puniti anche nel girone di andata (due reti). Magari sarebbe stato meglio se Marino lo avesse relegato in panchina…

Piccole curiosità, infine.

Manca, nell’articolo in questione, qualsiasi riferimento al legale che s’occuperà della vicenda, e che certo non sarà il ben noto Eduardo Chiacchio - già riferimento societario in casi spinosi ad alto coefficiente di difficoltà (vicenda scommesse del 2012; doping Lucioni del 2017, per esempio) – perché… impegnato a difendere lo Spezia dal ricorso toscano.

Ha avuto modo di scrivere lo scorso 4 marzo Ottopagine (direttore editoriale Oreste Vigorito) illustrando la scena aperta dal ricorso del Livorno contro lo Spezia: “…sembra difficile che il giudice sportivo possa sovvertire il risultato del campo. Il tesseramento di Okereke in questo momento parrebbe regolare e solo un’approfondita indagine… potrebbe far cambiare idea. Si ha l’impressione che comunque si avvii, questa vicenda non possa finire in un battibaleno”.