Le Giornate di Primavera del FAI: sorprese e luoghi speciali della città

- Cultura Spettacolo IlVaglio.it

Si è conclusa con successo la 27^ edizione delle Giornate di Primavera del Fondo Ambiente Italiano che hanno visto tutta la passione e l'impegno della Delegazione e del gruppo FAI Giovani di Benevento, Ancora una volta - ricorda una nota diffusa alla stampa - si è riusciti nell'intento di suscitare l’interesse verso luoghi speciali della città di Benevento, che hanno sorpreso i visitatori. Particolarmente apprezzati anche gli eventi nei luoghi aperti: la presenza al Museo Arcos dell'egittologa Marta Berogno che è riuscita con competenza ed entusiasmo a coinvolgere adulti e bambini, durante l'evento in sinergia con Sannio Europa; la raffinata esposizione presso la Swing Design Gallery di Angela da Silva a Palazzo Collenea; la suggestiva performance artistica "il cuore contiene l'infinito" di Bibiana La Rovere a Palazzo De Cillis a cura di Giuliana Ippolito per Spazio Numen ed, ancora, in chiusura, l'emozionante incontro-concerto nella Chiesa di San Francesco della soprano Tetyana Shyshnyak e di Padre Antonino Carillo che hanno saputo regalare ai presenti "l'esperienza sonora di una preghiera" partendo da una antica preghiera in aramaico sino al Canto Beneventano, altro unicum della nostra città, ed ai componimenti di Hildegarda da Bingen.

"Ringraziamo tutti i visitatori che hanno partecipato alle Giornate FAI di Primavera - scrive la Delegazione cittadina - lasciandosi incuriosire e coinvolgere dagli Apprendisti Ciceroni e contribuito alla missione dell’associazione con i loro contributi o iscrivendosi; ringraziamo tutti i nostri volontari FAI che si sono adoperati per la riuscita della manifestazione ed, in particolare, il Gruppo Fai Giovani di cui fanno parte anche ragazzi che hanno vissuto l'esperienza di apprendisti-ciceroni: un seme che è germogliato! Pertanto, un grandissimo e affettuoso grazie va proprio agli Apprendisti Ciceroni®, che sono stati in prima linea ad accogliere di visitatori, giovani studenti del Liceo Scientifico "G.Rummo", del Liceo scientifico Galilei-Vetrone di Benevento, del Liceo Artistico "Virgilio" e dell'IPSAR "Le Streghe" - alcuni alla primissima esperienza che hanno saputo egregiamente superare la difficile prova di parlare in pubblico - cui è stato affidato il compito di illustrare aspetti storici e artistici del bene, preparati grazie all’impegno di dirigenti e docenti; grazie, ragazzi, soprattutto per i sorrisi luminosi che ci avete regalato!

Un sentito ringraziamento va a tutti coloro che hanno reso possibile realizzare questo evento: alla Provincia di Benevento nella persona del Presidente Antonio Di Maria, alla Sannio Europa scrl - società in house della Provincia di Benevento che si occupa della promozione e valorizzazione della rete museale- nella persona del Presidente avv.Giuseppe Sauchella e a tutti i funzionari e al personale di questi enti che sono stati un formidabile supporto tecnico-scientifico ed organizzativo oltre che persone di rara disponibilità ed accoglienza, del Liceo Scientifico "G.Rummo" nella persona della dirigente Prof.Teresa Marchese, del Liceo scientifico Galilei-Vetrone di Benevento nella persona della dirigente Prof. Prof.Grazia Elmerinda Pedicini, del Liceo Artistico Virgilio nella persona del dirigente Prof.Michele Ruscello e dell'IPSAR "Le Streghe" nella persona della dirigente Maria Gaetana Ianzito.

Un particolare grazie ai docenti Domenico Zerella, Lilli Notari, Concetta Nicoletti, Benedetta Santamaria, Carmen Laudato, Daniela Pescatore, Giuseppe Del Gaudio, Teresa Sgueglia, e Angela Iacobucci; alla Spazio Numen di Giuliana Ippolito, al Parroco della Chiesa di San Francesco padre Antonino Carillo, alla famiglia Collenea-Isernia, alla Swing Design Gallery di Angela da Silva, all'Associazione culturale Orbisophia, al soprano Tetyana Shyshnyak, alla famiglia Mugno-Langella per la gentile concessione di Palazzo De Cillis, a Rocco Ottica e all'Agenzia Unipol Sai di Parente Giovanna e Francesco, e agli organi di stampa e tv che non mancano mai di seguire le nostre iniziative".

*

Le Giornate FAI di Primavera, oltre a essere un momento di incontro prezioso ed emozionante tra il FAI e la gente, sono anche un’importante occasione di condivisione degli obiettivi e della missione della Fondazione. Tutti possono dare il loro sostegno attraverso l’iscrizione annuale (vale tutto l’anno per avere sconti, omaggi e opportunità e in occasione delle Giornate FAI di Primavera permette di godere di ingressi dedicati e accessi prioritari) o con l’invio di un sms solidale al numero 45584, attivo fino al 31 marzo 2019. Si potranno donare 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, Coop Voce e Tiscali. La donazione sarà invece di 5 euro per le chiamate da rete fissa TWT, Convergenze e PosteMobile e di 5 e 10 euro per le chiamate da rete fissa TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali.

(foto tratta dal profilo Fb di Fai Giovani Benevento)