Giornata della salute della donna: dall’11 al 18 aprile porte aperte alla Gepos

- Ambiente Sanità IlVaglio.it

Comunica l’ufficio stampa del Gruppo De Vizia Sanità: La Casa di Cura Gepos di Telese Terme, essendo rientrata nel network degli Ospedali a misura di donna ha aderito alla Giornata nazionale della salute della donna che si celebra il 22 aprile e all’Open Week che Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, organizza con l’obiettivo di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali malattie femminili.

Nella settimana dall’11 al 18 aprile attraverso oltre 190 ospedali del Network Bollini Rosa che hanno aderito all’iniziativa saranno offerti gratuitamente alle donne visite, consulti, esami strumentali.

Il giorno 11 aprile 2019 dalle 15 alle 17.30 la dottoressa Veronica Grasso effettuerà ecografie pelviche di prevenzione; il giorno 12 aprile 2019 dalle 14.30 alle 18 il dottor Michele Rossi effettuerà ecografie tiroidee; il giorno 15 aprile 2019 dalle 12 alle 15.30 il dottor Claudio Santoro effettuerà visite cardiologiche con elettrocardiogramma; il giorno 17 aprile 2019 dalle 9 alle 13 il dottor Lino Moscato effettuerà valutazioni nutrizionali; il giorno 17 aprile 2019 dalle 14.30 alle 18 il dottor Roberto Grella effettuerà visite di chirurgia plastica ed estetica; il giorno 18 aprile 2019 dalle 15 alle 18 il dottor Benedetto Bernardo effettuerà visite di chirurgia vascolare.

Tutte le prestazioni, gratuitamente, saranno rese disponibili presso la Casa di Cura Gepos di Telese Terme via Roma 29. Per prenotazioni telefonare al 3920175192, da lunedì 8 aprile dalle 10 alle 13.

La Presidente di Onda Francesca Merzagora: “Questa iniziativa, nata in occasione dell'istituzione della Giornata Nazionale sulla Salute della Donna, è giunta alla quarta edizione e rappresenta uno degli appuntamenti che mi stanno più a cuore tra quelli promossi da Onda nel corso dell'anno”. “Hanno aderito oltre 190 ospedali con i Bollini Rosa in tutte le regioni italiane mettendo a disposizione molteplici servizi gratuiti - visite, esami diagnostici, consulenze, convegni, e distribuzione di materiale informativo su varie patologie femminili. I Bollini Rosa, da 10 anni sono un esempio concreto di applicazione di una medicina genere-specifica in ambito ospedaliero e sono ormai 306 su tutto il territorio”.

Iniziativa promossa da Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna, con il patrocinio di 27 Società scientifiche.