Il Benevento gioca e bene, ma vince il Palermo (1-2) grazie a due ex. Brignoli in serata di grazia

- Sport IlVaglio.it
Alberto Brignoli
Alberto Brignoli

I giallorossi di mister Bucchi probabilmente hanno giocato stasera la loro migliore gara, ma sono usciti immeritatamente sconfitti (1-2) da un Palermo molto fortunato. Protagonisti della serata due ex giallorossi. Innanzitutto il portiere Brignoli, sì, proprio l’autore (la passata stagione) del gol al Milan all’ultimo minuto che fece il giro del mondo e portò il primo punto al Benevento in Serie A. Ha fatto tante parate, alcune molto difficili e, quando non è stato all’altezza, è stato salvato, prima, da un compagno che ha impedito alla palla di finire in rete dopo una sua uscita a vuoto e, poi, dalla traversa che ha respinto un bel pallonetto di Ricci. In secondo luogo Puscas che (entrato dalla panchina a 10 minuti dalla fine) ha ricevuto un pallone sul filo del fuori gioco, ma è riuscito ad arrivare in area e a segnare il gol del raddoppio.

Come i dettagli in cronaca confermano, il Palermo è stato cinico sfruttando molto bene le poche occasioni che ha avuto. Il Benevento è stato un po’ sprecone non avendo concretizzato a dovere le tante chance che si è costruito, ma è anche stato molto sfortunato. Anche per una direzione arbitrale non all’altezza che, al di là del rigore negato su Asencio, ha consentito il gioco duro dei siciliani, cominciando ad ammonire troppo tardi.

Tutti segni di una gara giocata bene dal Benevento e sicuramente meglio dei rosanero che non sono una squadretta. Non potrà girare sempre così storta e per ciò i tifosi giallorossi devono soprattutto rimanere contenti per la prestazione in campo. Se il Benevento continuerà a giocare così, i playoff potranno essere una concreta occasione per ritornare in Serie A.

La cronaca
8° - Tira Jjajalo dai 2° metri, respinge in tuffo Montipò.
12° - Viola imbecca Coda al limite dell’area che con un tocco supera Brignoli in uscita avventata, salva Aleesani.
14° - Ricci imbecca Improta che tita bene e a spiovere in tuffo Brignoli sventa in angolo.
15° Sull’angolo palla a Coda che tira bene, splendida risposta di Brignoli che respinge il successivo tiro di Improta sbatte su Coda e va fuori.
25° - Haas smarca Moreo in area salva Caldrola in scivolata.
30° – Ancora Haas pe rMoreo che tira, ma fuori.
31° - Palal persa dal Palermo in uscta, Rcci vede il portiere siciliano fuori e tira a sppiovere, ma la palla batte sulla traversa.
36° -Ripartenza di Coda che poi tira, ma il pallone viene respinto, ci prova Ricci ma Brignoli para.
38° - Maggio per Coda che tirma ma Brignoli salva in due tempi.
39° - Palermo fallisc una ripartenza con Nestorovski.
42° - Palermo in vantaggio, sulla destra palla a Jajalo, errato tentativo di anticipo di Antei che lascia libero Nestorovski di ricevere da solo la palla e battere con tranquillità Montipò.
76° - Asencio reclama un fallo di rigore ai suoi danni, sugli sviluppi dell’azione tira viola Brgnoli para.
79° - Cross di Maggio, Buonaiuto tiro a colpo sicuro, ma rispond eun’altra paratona di Brignoli che stavilta respinge di piede mentre si stva tuffando dalla parte opposta.
81° - Puscas parte sul filo del fuorigioco entra in area e batte Montipò: 0-2.
83 ° - Altro tiro di Coda deviato angolo.
86° - Buonaiuto serve Maggio che tita stavolta Brignoli è colpito dal pallone e con molta fortuna respinge.
90° - Insigne cross per Asencio che colpisce e segna il gol del finale 1-2.

Il tabellino
BENEVENTO: Montipò, Maggio, Antei, Caldirola, Improta, Del Pinto (Insigne 76°), Viola, Bandinelli, Ricci (Asencio, 62°) , Coda, Armenteros (Buonaiuto, 76°). A disposizione: Gori, Letizia, Di Chiara, Tello, Tuia, Volta, Gyamfi, Crisetig, Vokic. Allenatore: Cristian Bucchi.

PALERMO: Brignoli, Salvi, Szyminski, Rajkovic, Aleesami, Murawski, Jajalo, Haas (Pirrello, 85°), Falletti (Fiordilino, 79°), Nestorovski (Puscas, 79°) Moreo. A disposizione: Pomini, Alastra, Rispoli, Accardi, Lo Faso, Trajkovski, Ingegneri, Mazzotta. Allenatore: Roberto Stellone.
Ammoniti: Salvi, Rajkovic, Jajalo, Haas, Moreo, Caldirola, Bandinelli.
Arbitro: Davide Ghersini (Genova).