Sarà presentato in città l'ultimo lavoro di Luca Aquino, "Italian Songbook"

- Cultura Spettacolo IlVaglio.it

L’edizione 2019 di “Riverberi - Appia in Jazz” si arricchisce di un interessante fuori programma nella città capoluogo. Ovvero la presentazione a Benevento del nuovo disco del direttore artistico Luca Aquino, “Italian Songbook”, prodotto dall’etichetta tedesca Act ed in parte realizzato in collaborazione con l’Orchestra Filarmonica di Benevento, con Danilo Rea come guest. L’evento, anche se non inserito nel cartellone ufficiale (fa invece parte della stagione concertistica dell’OFB), può essere considerato una sorta di prolungamento del festival, che di fatto terminerà il 9 giugno ma che in questo modo si estende fino al 15 giugno, giorno in cui Luca Aquino, presso l’Arco del Sacramento, tornerà a soffiare davanti alla sua gente a circa due anni di distanza da quel fastidioso infortunio che ormai si è lasciato totalmente alle spalle.

L’organizzazione del concerto - ricorda la nota diffusa alla stampa - è interamente curata dall’Orchestra Filarmonica di Benevento, che ovviamente parteciperà in maniera attiva anche con i suoi componenti all’esecuzione dei 12 brani contenuti nel disco, 4 dei quali arrangiati dal maestro Giovanni Francesca. Oltre al pianista Danilo Rea, nel disco Luca Aquino ospita la chitarra classica di Rino De Patre e la fisarmonica di Natalino Marchetti (entrambi al fianco del trombettista sannita anche nei suoi progetti in Medio Oriente, su tutti quello presso il sito archeologico di Petra, in Giordania), più Fabio Giachino (piano e tastiere) e Ruben Bellavia (batteria). A presentare la serata, la giornalista e conduttrice Melania Petriello.

A differenza di tutti gli eventi ufficiali di “Riverberi”, che sono ad ingresso gratuito, per accedere alla “prima” di “Italian Songbook”, c’è bisogno di un ticket. I biglietti sono già in vendita al costo di 15 euro a Benevento presso “Cafè Le Trou” (Corso Garibaldi 17) e “Drogheria Frittole” (Via Capitano Pasquale De Juliis) e sul sito dell’OFB (www.ofbn.it). Sono due gli spettacoli previsti il 15 giugno: un primo alle ore 20.30, un secondo alle 22.30. Una collaborazione vincente quella tra Luca e l'OFB che ha fuso due mondi musicali in un prodotto di altissima qualità che rivisita chiave jazz di alcuni grandi classici della musica italiana, partenopea con l’aggiunta di colonne sonore di capolavori della cinematografia. Un’altra cosa che il nuovo lavoro di Luca ha in comune con Riverberi è la collaborazione con il maestro Mimmo Paladino, che ha curato personalmente la copertina del disco, così come il manifesto e il logo del festival. Ricordiamo che “Riverberi - Appia in Jazz” parte ufficialmente il 12 maggio a Forchia e coinvolge, per complessivi quattro weekend, anche i comuni di Apice (capofila), Sant’Angelo a Cupolo, San Nazzaro, San Martino Sannia, San Nicola Manfredi e San Leucio del Sannio. Il parterre di artisti è di livello assoluto: Fabio Concato, Roy Paci, Fabrizio Bosso, Raiz, Danilo Rea, Francesco Cafiso, i Caboose e tantissimi altri artisti emergenti.