Elezioni Europee ed Amministrative: note ed appuntamenti di partiti e candidati

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

In quest’ultima settimana di campagna elettorale prima del voto di domenica prossima, il portavoce M5S in Europa Piernicola Pedicini è in viaggio nel Sannio per incontrare cittadini e attivisti. Domani l’eurodeputato si troverà a Casalduni, alle ore 16, a Città Giardino, per poi proseguire verso Montesarchio. Qui l’appuntamento è alle 18,30 in Piazza Umberto I. Alle 20,30 sarà a Caserta, in piazza Correra. Venerdì, per l’ultima giornata di campagna elettorale, Pedicini sarà ad Airola, alle ore 18,30, a Corso Montella 85, accompagnato dal portavoce alla Camera Pasquale Maglione. Conclude la giornata a Benevento, per l’incontro di chiusura del suo tour "Meridione Coast to Coast", in piazza Roma, alle ore 20,30.

***

Franco Roberti, capolista del Partito Democratico alle prossime elezioni europee nella Circoscrizione Italia Meridionale ed ex procuratore nazionale antimafia, terrà una conferenza stampa venerdì prossimo 24 maggio alle ore 11.30, presso Palazzo Paolo V a Benevento. All'iniziativa prenderà parte anche Nicola Oddati, componente della Direzionale Nazionale del Pd.

***

Si chiude dopodomani, venerdì 24 maggio, una intensa campagna elettorale che ha portato la civica “Progetto Torrecuso” a toccare tutti i temi di interesse pubblico e confrontarsi con gli elettori ed i cittadini torrecusani in ogni angolo del territorio comunale. Una serie di appuntamenti itineranti condotti con l’obiettivo di conoscere da vicino i problemi delle contrade e trovare, insieme alla stessa comunità, soluzioni efficienti ed efficaci. Per l’ultimo appuntamento elettorale, quello di chiusura, previsto proprio per dopodomani, che vedrà tutte le quattro liste parlare alla cittadinanza, Giuseppe Sauchella ha una proposta nella speranza di trovare l’adesione degli altri competitor. “Occorre dare un chiarissimo segnale di democrazia e di rispetto alla gente di Torrecuso. Quindi invito i capilista delle altre compagini ad un confronto pubblico”, spiega Sauchella. Il candidato sindaco continua: “Spero che Margherita Coletta, Angelino Iannella e Giuseppe Antonio Cutillo, diano una risposta affermativa. Questo confermerà un aspetto chiaro: non c’è paura di confrontarsi, non ci sono rancori tra di noi. Un confronto pubblico è un segnale di: trasparenza, sincerità ed onestà. Così facendo chiariremo anche alcuni aspetti che hanno macchiato ed inquinato un dibattito a distanza che invece doveva essere limpido e leale. Il paese ha bisogno di conoscere cosa proponiamo per fronteggiare e trovare risposta ai temi importanti che meritano soluzione immediata. Un sano e rispettoso confronto sui programmi elettorali e necessario”. Sauchella aggiunge: “Invito i capilista quanto prima attorno ad un tavolo e decidere insieme le modalità del confronto. Possono proporre a moderare i giornalisti che vogliono. Io non ho alcuna pretesa. Anzi spero che questo confronto pubblico possa farsi perché è un segnale di civiltà. Sono sicuro che da parte loro si accetterà senza riservo la mia proposta. Sinceramente non vedo motivi per un rifiuto, quindi aspetto una riscontro affermativo da Coletta, Iannella e Cutillo”.

***

“Una società a rifiuti zero deve puntare sulla prevenzione, riduzione, riuso e riciclo dei rifiuti. Durante la revisione della legislazione europea sui rifiuti, abbiamo chiesto l’eliminazione di tutti i sussidi dannosi all’ambiente, inclusi quelli alle fonti fossili e agli inceneritori ma Pd, Lega e Forza Italia hanno votato contro. La pratica dell’incenerimento deve essere eliminata in quanto non fa sparire i rifiuti, ma li trasforma in sostanze inquinanti pericolose per la salute dell’uomo e per l’ambiente. Abbiamo chiesto a livello europeo di eliminare questa pratica ma PD, Lega nord e Forza Italia si sono nuovamente opposti. Abbiamo però portato a casa alcuni risultati, come il divieto di incenerimento dei rifiuti raccolti separatamente. Abbiamo inoltre ottenuto che entro il 2030, la quantità di rifiuti messi in discarica deve essere massimo il 10% di rifiuti municipali residui e i rifiuti raccolti separatamente non potranno più essere messi in discarica. Entro il 2030, l'economia circolare potrebbe ridurre la spesa UE nell’approvvigionamento delle risorse di 600 Miliardi € all'anno, con benefici totali stimati in € 1,8 mila miliardi all'anno, con effetti moltiplicatori e la creazione di 2 milioni di nuovi posti di lavoro. Grazie al nostro Ministro dell’ambiente, l’Italia è in prima fila nella promozione dell’economia circolare, come ha dimostrato l’impegno preso nella lotta alla plastica monouso, ma sappiamo che molto deve essere fatto a livello europeo se vogliamo preservare le risorse del nostro pianeta e garantire un ambiente sano ai nostri figli”, queste le parole del portavoce M5S in Europa, Piernicola Pedicini.