Carabinieri in azione per evitare un altro furto ai danni di un bancomat

- Cronaca IlVaglio.it

Scrive il Comando provinciale dell'Arma dei Carabinieri: Dopo il furto del bancomat all’istituto bancario di San Bartolomeo in Galdo dell’altro giorno sono iniziate alcune attività sia di carattere investigativo che anche di carattere preventivo. In tale ottica, nella tarda serata di ieri, quando è giunta la segnalazione di un privato cittadino su un auto sospetta, una Ford Focus, parcheggiata in via Crocella di Baselice che è risultata essere proveniente dal foggiano, i Carabinieri della Compagnia di San Bartolomeo in Galdo hanno attuato il dispositivo predisposto per l’occasione e, pertanto, sono intervenute tutte le 10 auto-pattuglie disponibili, cinturando l’area intorno al punto del rinvenimento dell’auto ed avviando le ricerche in zona. Dal prato antistante il bosco del citato centro fortorino, poi, alcuni giovani locali segnalavano alcuni colpi d’arma da fuoco verosimilmente esplosi dai malviventi. Gli accertamenti sull’auto permettevano di risalire al proprietario della provincia foggiana, che ne denunciava il furto.

Per ragioni di sicurezza, atteso che non si poteva escludere la presenza di esplosivo che poteva essere usato per il colpo ad una postazione bancomat è stato fatto intervenire il Nucleo Artificieri ed Antisabotaggio dei Carabinieri specializzato in tali attività. I quali, con una piccola carica esplosiva, hanno poi aperto l’auto all’interno della quale sono stati rinvenuti un jammer del tipo usato per disturbare le frequenze telefoniche e due telefoni cellulari. Il veicolo rinvenuto è stato sequestrato e ed è stato oggetto dei rilievi tecnici della apposita Squadra Rilievi del Nucleo Investigativo CC di Benevento

Contestualmente le pattuglie in circuito nella zona, durante tutta la notte procedevano al controllo di altra auto sospetta a bordo della quale è stato identificato un pluripregiudicato della provincia di Foggia, che è stato segnalato per il Foglio di Via Obbligatorio non sapendo dare giustificazioni della propria presenza in zona. Le ricerche, continuate anche per tutta la mattinata hanno permesso di individuare e bloccare altra auto sospetta con 6 persone a bordo, tre delle quali sono riuscite a fuggire mentre altre tre, due uomini ed una donna, tutte della medesima zona della provincia foggiana, identificate e comunque contravvenzionate per violazioni al Codice della Strada. Uno dei tre fuggitivi poi, è stato identificato e denunciato all’’A.G. per inosservanza dei provvedimenti restrittivi dal comune in cui era sottoposto.

E’ in corso una serrata attività di indagine per riuscire a riscontrare e risalire alla banda che sicuramente aveva in animo di perpetrare in quella zona un altro colpo ad una postazione bancomat.