Contrasto all'usura, siglato un protocollo d'intesa in Prefettura

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Nella mattinata di martedì 18 giugno, nel Salone di Rappresentanza della Prefettura-U.T.G, alla presenza del Prefetto, dr. Cappetta, è stato sottoscritto il “Protocollo d’intesa per la prevenzione ed il contrasto dei fenomeni dell’usura e dell’estorsione nella Provincia di Benevento”. L’accordo, nello spirito di necessaria collaborazione interistituzionale, ha lo scopo di assicurare, insieme con l’attività di contrasto svolta dalle Forze di Polizia, la prevenzione del fenomeno usuraio che costituisce una priorità assoluta, perseguibile anche attraverso l’incremento degli strumenti di sostegno alle famiglie, alle microimprese o, più in generale, alle piccole e medie imprese in momentanea difficoltà, nella certezza che tale opera di prevenzione può essere decisiva per arrestare la diffusione di fenomeni criminali costituenti una grave minaccia alla libertà degli operatori economici, agli equilibri di mercato e al rispetto e alla permanenza delle normali regole di concorrenza.

Il Prefetto - ricorda la nota diffusa alla stampa - ha evidenziato che l’usura e l’estorsione sono reati che minano il tessuto economico locale, più diffusi di quanto si possa ricavare dal dato numerico delle denunce effettivamente presentate, che non rappresenta la reale entità del fenomeno, come peraltro rilevato dalla locale Procura della Repubblica nonché dalle Forze di Polizia nella relazione periodica sull’andamento dei predetti fenomeni criminali, ove viene altresì sottolineata la scarsa propensione delle vittime a collaborare con gli inquirenti. L’attuale periodo di crisi economica può costituire un rilevante fattore di rischio per una possibile espansione dei fenomeni criminali e la già proficua azione di prevenzione svolta dalle Banche in collaborazione con i Confidi e le Organizzazioni Antiusura, può essere efficacemente potenziata dalle intese assunte con la sottoscrizione del Protocollo di che trattasi.

Hanno sottoscritto il Protocollo d’Intesa i rappresentanti della Commissione Regionale ABI Campania, della Camera di Commercio di Benevento, della Banca Monte Paschi di Siena, della Banca Popolare Pugliese, della Banca Popolare di Puglia e Basilicata, della Banca Popolare Emilia e Romagna, della Banca Sella, della Banca di Credito Popolare, della Intesa Sanpaolo, della Banca di Credito Cooperativo di San Marco dei Cavoti e del Sannio, della Banca Capasso Antonio, della Banca Nazionale del Lavoro, della Deutsche Bank SPA, della Confcommercio – Imprese per l’Italia di Benevento, della Confagricoltura di Benevento, della Coldiretti di Benevento, della Confederazione Italiana Agricoltori-CIA, della Confcooperative di Benevento, dell’Ance Campania Benevento e Napoli, della C.L.A.A.I. di Benevento, della Confidi PMI Campania SCRL Napoli, della Confartigianato Imprese Telese Terme, dell’Associazione A.L.I.L.A.C.C.O., dell’Associazione S.O.S. Impresa Benevento, dell’Associazione S.O.S. Impresa Benevento, dell’Associazione Impresa Salerno, della Finetica Onlus Napoli, della Caritas di Benevento, della Caritas di Cerreto Sannita, della Fondazione San Giuseppe Moscati Fondo Solidarietà Antiusura Onlus Napoli, dell’Ordine dei Commercialisti di Benevento e dell’O.C.C. Consiglio Avvocati di Benevento.