A.O. San Pio: "Carenza di dirigenti medici, livelli di assistenza a rischio"

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Firma un corposo blocco di organizzazioni sindacali (Fesmed, Uil Medici, Fum, Aaroi, Anaao, Cimo, Cil, Snr), legge un altrettanto corposo blocco di rappresentanze istituzionali (Prefetto di Benevento, sindaco quale Presidente della Conferenza dei medici, presidente dell'Ordine dei Medici, Presidente della Giunta regionale, direttore generale dell'A.O. San Pio – questi ultimi due per conoscenza, e si comprende il motivo), viene edotta, nel caso, l'opinione pubblica sannita, ed anche utenza. La lettera in questione, oggetto: la sanità, si sostanzia nella richiesta di un “incontro urgentissimo (si noti il superlativo, Ndr) per la gravissima (idem, Ndr) carenza dei Dirigenti Medici presso l'azienda ospedaliera San Pio-Presidio G. Rummo di Benevento”. In essa viene, alfine, ipotizzata la possibilità della “mancata sicurezza delle cure”.

Accade che, “attesa la perdurante carenza di organico della Dirigenza medica più volte denunciata e messa a verbale nelle riunioni sindacali”, nonché la “mancata risposta da parte del Management aziendale sugli impegni assunti anche nell'ultimo incontro”; accertata “la mancata organizzazione dei piani lavorativi per poter assicurare le emergenze assistenziali nel corrente periodo estivo” e ribadito “a più riprese il rischio di non poter assicurare per il periodo estivo i turni di guardia per le Strutture di particolare importanza per la garanzia della Salute Pubblica (Pronto soccorso e Medicina d'Urgenza, Chirurgia d'Urgenza, Anestesia e rianimazione, Neurorianimazione, Radiologia, TIN e Medicina interna, assieme agli altri Reparti di elezione), tenendo conto degli organici ridotti al di sotto degli standard minimi assistenziali” e che il convenzionamento in extraorario non consente “di sopperire alle gravissime carenze dei Dirigenti Medici, dovendo comunque rispettare anche le normative vigenti riguardanti l'orario di servizio degli stessi”, le su citate organizzazioni sindacali abbiano ritenuto necessario informare i cittadini sugli “eventuali gravi disagi cui potrebbero andare incontro in questo periodo, per le difficoltà di garantire i livelli minimi di assistenza nonostante gli enormi sforzi effettuati fino ad oggi dal personale medico e sanitario del San Pio”.

Di conseguenza, le stesse chiedono “una convocazione urgente” con le istituzioni ricordate per “concordare soluzioni immediate alla drammatica situazione di carenza di dirigenti medici al San Pio al fine di poter garantire i LEA, l'appropriatezza assistenziale ed il benessere lavorativo dei dipendenti”.