Confermati in sede antimafia i due arresti eseguiti a Benevento

- Cronaca IlVaglio.it

Il G.I.P. presso il Tribunale di Napoli ha emesso ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di due arrestati, in flagranza di reato, lo scorso 31 gennaio, da parte della Squadra Mobile di Benevento, per una tentata estorsione posta in essere nei confronti di un imprenditore campano. I due sono ristretti presso la Casa Circondariale di Benevento a seguito dell’arresto e della successiva convalida da parte del G.I.P. beneventano, il quale ha successivamente rimesso gli atti alla Procura di Napoli, Direzione Distrettuale Antimafia, per la competenza della contestata aggravante mafiosa. Il sostituto procuratore della DDA ha richiesto al G.I.P. napoletano l’emissione della misura cautelare in carcere per la tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso; lo stesso ha riconosciuto, in pieno, l’impalco accusatorio con l’aggravante mafiosa emettendo la misura cautelare in carcere nei confronti degli indagati, eseguita nel pomeriggio di oggi da parte di personale della Squadra Mobile.