Le truppe forziste a Benevento marciano divise ma colpiscono compatte il bersaglio grosso

- Opinioni IlVaglio.it

Il sillogismo è estraneo alla politica e un indizio non è una prova. Tuttavia, va segnalata ugualmente una curiosa circostanza: attraverso le mail 'vagliate' del 27 luglio, e a sole cinque ore di distanza l'una all'altra, sono pervenute alle redazioni due note stampa dal tenore piuttosto 'simile'. La prima, in ordine di tempo, a firma dei consiglieri comunali di maggioranza Luigi Scarinzi e Vincenzo Sguera (leggi sul Vaglio.it), espressione della medesima forza politica del sindaco Mastella, e cioè Forza Italia. La seconda sottoscritta dall'europarlamentare pure 'azzurro' Fulvio Martusciello (leggi sul Vaglio.it), di recente invero apparso critico, a dir poco, nei confronti del collega di partito e primo cittadino beneventano (a mo' d'esempio, leggi).

Quali i contenuti delle due comunicazioni? Simili. Entrambe hanno come oggetto l'iter lento delle pratiche analizzate dall'Organismo Straordinario di Liquidazione del Comune, in pratica quello che deve ristorare i creditori dopo la dichiarazione di dissesto dell'Ente fatta dalla maggioranza consiliare a guida Mastella.

Un “pachidermico modus operandi”, secondo Scarinzi e Sguera, che – tra le righe – parlano di inaccettabili carenze nel supportare questa essenziale attività, invocando, affinché si provveda, una “riorganizzazione del personale da destinare a supporto delle attività dei commissari”.

Non ha bisogno di eufemismi, invece, Martusciello, che punta dritto al cuore del problema, citando il caso di imprenditori che attendono il dovuto e sono pagati in forte ritardo “a causa della mancanza di personale assegnato all'organo”.
Quel che i due consiglieri lasciano intendere, l'europarlamentare esplicita e ricorda come tale carenza di personale sia dovuta al fatto che “uno dei tre componenti l’ufficio è stato assegnato alla segreteria del sindaco e un altro recentemente trasferito”.

Insomma, se le due comunicazioni ai 'media' vengono sovrapposte non si notano differenze nel bersaglio (grosso), oltre – per restare ai fatti e non a sillogismi o agli indizi... - la 'casualità' temporale, quell'essere state inviate il medesimo giorno, vicinissime, l'una quasi l'eco dell'altra...