Rincara l'acqua per il Consorzio ASI: note di Mastella e Liverini

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Scrive l'ufficio stampa del Comune di Benevento: Il sindaco Clemente Mastella ha rilasciato stamani la seguente dichiarazione: “Ho appreso con sconcerto che l’Ente Idrico Campano ha inopinatamente aumentato i prezzi delle tariffe dell’acqua potabile ad uso produttivo fornita alle industrie dell’area Asi di Ponte Valentino. Si è, infatti, passati dai 69 centesimi a metro cubo del 2017 agli attuali 1 euro e 45 centesimi. Un aumento che, come è facile intuire, rappresenta un duro colpo per il tessuto industriale cittadino già duramente colpito dalla crisi che attanaglia la nostra economia. Si tratta, quindi, di una decisione che mi vede assolutamente contrario. Pertanto, ho già provveduto a chiamare i miei rappresentanti all’interno dell’Eic per chiedere la convocazione di un tavolo di confronto che affronti al più presto la questione. Inoltre, chiederò un incontro con il presidente dell’Ente perché questo ulteriore salasso rischia di diventare una sorta di pietra tombale per un sistema produttivo già in forte crisi”.
*
Scrive Confindustria Benevento: “Confindustria sta seguendo da diverso tempo la questione degli aumenti in fattura dei costi dell’acqua per le aziende industriali. Aumenti esponenziali che sono per lo più addebitabili alle significative modifiche introdotte dalla delibera 665 del 2017 (o “Testo Integrato dei Corrispettivi Idrici”) con la quale l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ex AEEGSI, ha stabilito nuove regole sull’articolazione della tariffa del Servizio Idrico Integrato. Rispetto a queste disposizioni, con l’ausilio dei nostri uffici di Roma, abbiamo in programma incontri ad hoc con ARERA per verificare se i criteri dalla stessa imposti per la fatturazione siano stati recepiti nel modo corretto dal nostro gestore.”