Aria inquinata - Mentre si riparla di piantare alberi a Benevento, Mastella prova a cascare dal pero…

- Ambiente Sanità IlVaglio.it

Et voilà, il sindaco beneventano oltranzista in tema d'ambiente dopo la diffusione (e il successo) di un invito social allo stesso (“Piantiamo un bosco a Benevento in un'area demaniale, è la migliore opzione per tenere sotto controllo la qualità dell'aria e la temperatura della città “) e naturalmente abile (o presunto tale) comunicatore: “Molti mi sollecitano a dare la mia adesione circa la proposta di piantare un bosco a Benevento. Per la verità non solo sono più che d’accordo ma tempo fa proposi di piantare migliaia di alberi in città per aiutare a vivere con una qualità ambientale che ci libererebbe dalle ipoteche drammatiche attuali. Pronto a ricevere comitati o delegazioni e discutere con loro ed altri per una operosità reale al riguardo”.

Una (modesta) verifica dei fatti: l’indefinito tempo fa mastelliano è riferito, nel caso, alla tradizionale conferenza stampa di fine anno del primo cittadino ed era il 28 dicembre del 2018. Nella circostanza, guardando al modello del piano di 'forestazione urbana' di Milano (“Tre milioni di alberi in più da qui al 2030. L’ambizioso obiettivo fu indicato dall’archistar Stefano Boeri durante il secondo appuntamento legato al nuovo Piano di governo del territorio (Pgt) del Comune «Milano 2030»”, Il Giorno del 26 maggio 2018), il primo cittadino da Ceppaloni parlava espressamente di “trecentomila piante in dieci anni per trovare una soluzione al problema delle polveri sottili e dell’inquinamento a Benevento” (NTR 24).

Più che una proposta, come emerge nell'oggi improvvisamente costruttivo, un vero indirizzo programmatico. Ovviamente disatteso. L'uso quasi impersonale nel post recente (“...proposi...”) segna, ovviamente in favore di opinione pubblica, il distacco dalla responsabilità, cui converrà richiamarsi, invece: ma a quale superiore autorità è stata avanzata la sua più che decente proposta?
Mastella non sarà in grado di rispondere.

E' invece in grado di mischiare le carte e giocarsi quella buona identificandosi, adesso, come 'verde' di barricata. Ma tutt'al più i beneventano intanto ricordano che qualche albero imponente piuttosto che piantarlo Mastella lo ha fatto tagliare... (vedi alla voce Viale degli Atlantici).