Deroga di Mastella ai limiti da lui decisi sul rispetto della quiete di notte in centro

- Politica Istituzioni IlVaglio.it
Mastella durante un'esibizione canora in Villa Comunale a Benevento
Mastella durante un'esibizione canora in Villa Comunale a Benevento

Il sindaco di Benevento Clemente Mastella (Forza Italia) ha diramato ai giornali il testo di una sua ordinanza (n. 110) in merito allo svolgimento della quarantesima edizione del festival 'Città Spettacolo'. In essa è scritto: Premesso che dal 25 al 31 agosto p.v. è previsto in città lo svolgimento della XL, Edizione di "Benevento Città Spettacolo", avente come tema "Il senso dell'essenza", evento che riveste particolare rilevanza sotto l'aspetto culturale e turistico e che coinvolgerà un folto pubblico di spettatori e visitatori;

che l'organizzazione di una manifestazione di tale importanza ed interesse rientra fra le attività proprie dell'Ente; che la manifestazione, il cui programma è stato approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 148/2019, si svolgerà nell'ambito del centro storico cittadino e, in particolare, sull'intero C.so Garibaldi e sulle seguenti piazze: P.za IV Novembre, P.za Castello, P.za Arechi II/P.za Vari, P.za Piano di Corte, P.za F. Torre, P.za Arco di Traiano e P.za Roma, Via Traiano, Hortus Conclusus, Via B. Camerario, oltre che in alcuni teatri, Chiese, ect. come da programma allegato alla deliberazione citata; che nei giorni dal 25 al 31 agosto p.v. saranno organizzate visite guidate nel centro cittadino a cura delle guide turistiche del Sannio;

viste le proprie precedenti ordinanze n. 78/2019 prot. 55531/2019, n. 85/2019 prot. 60124/2019 e prot. 69752/2019 riguardanti il decoro urbano e le strutture commerciali nell'ambito del centro storico, in occasione di manifestazioni compartecipate dall'Ente;

ritenuto che, quest'anno, "Benevento Città Spettacolo" è giunta alla sua 40esima Edizione, traguardo che pone la rassegna e la Città ai primissimi posti in ambito nazionale per continuità e longevità di spettacoli teatrali, culturali, musicali, per cui si ritiene opportuno porre in essere limitate deroghe alle vigenti disposizioni Sindacali, nonché permessi ed autorizzazioni che consentano una più ampia partecipazione di pubblico proveniente anche da altre Regioni;

ritenuto altresì necessario garantire la pubblica incolumità, evitando che possano determinarsi incidenti o danni a persone o cose, all'uopo vietando la vendita di bevande alcoliche e non in bottiglie di vetro e/o lattine metalliche, come previsto dalle summenzionate Ordinanze Sindacali nn. 78 e 85/2019, e disponendo limitazioni in materia di orari di vendita, anche per asporto, e di somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche;

visto l'art. 50 e 54 del TUEL;

ordina a tutti gli esercenti le attività di somministrazione di alcolici e super alcolici, di cessare la vendita al pubblico di tali bevande entro e non oltre le ore 24:00.

In deroga alle proprie Ordinanze nn. 78/2019 e 85/19, limitatamente alla parte riguardante i giorni e gli orari nei quali è consentita la diffusione di musica e in genere di emissioni acustiche, autorizza relativamente agli eventi previsti dalla Manifestazione XI, Edizione di Benevento Città Spettacolo e programmati dal 25 al 31 agosto c.a., la diffusione di musica e in genere di emissioni acustiche in tutti i giorni, fino alle ore 1,45 di quello successivo all'inizio dell'evento.

Dispone
la pubblicazione della presente ordinanza sul sito ufficiale del Comune di Benevento e la sua massima diffusione a mezzo stampa nonché l'invio a mezzo PEC/FAX alla Prefettura e alla Questura di Benevento, al Comando Prov.le dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco, ai Settori Attività Produttive, OO.PP. e Cultura Beni Culturali, alla Polizia Municipale e all'Ufficio Segnaletica affinché pongano in essere tutto quanto necessario per il regolare svolgimento della manifestazione, oltre ai controlli necessari a garantire il rispetto delle misure innanzi previste.
Fatte salve le sanzioni disposte da norme di legge o di regolamento, l'inosservanza delle disposizioni di cui alla presente Ordinanza, è punita con le sanzioni previste dall'art.7 bis del TUEL e dalla Deliberazione della Giunta Comunale n. 114 del 23.05.2017.

***

Non è finita qui, però, perché poi è sopravvenuta l'Ordinanza n. 111 con cui Mastella ha provveduto ad 'aggiornare' quanto appena stabilito. E, quindi, in essa ricorda che le ore 24 per la cessazione di somministrazione e vendita di alcolici e superalcolici è da ritenersi valida per esclusivamente per i 'negozi di vicinato' (tipo supermercati), mentre per gli altri resta in vigore il limite nazionale (le 3 di notte).