Il vasto consenso dei media locali alla Città Spettacolo mastelliana. E la pubblicità dei preferiti ‘contattati’…

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Un tripudio di titoli ben più che positivi, e un cesto di estasiate recensioni; la presa d’atto di un successo e di una folla debordante. Perché la consueta cifra popolare ha fatto da corollario al riscontro 'critico' dell’edizione numero 40 di Città Spettacolo e della seconda di Città Spettacolo Teatro, curiosamente (ma neppure tanto…) unite in matrimonio nel (solo) nome del festival che venne ideato da Ugo Gregoretti.

Srotolando carta o bytes, insomma, piuttosto di rado è emersa qualche punzecchiatura o dissenso, se non in relazione alle circostanze di contorno, dal disagio da moltitudini allo stato dei luoghi dopo il passaggio delle moltitudini. E’, dunque, la cifra culturale quella che ha più coinvolto, ed evidentemente soddisfatto, lo stuolo d’esperti e recensori dei media locali: un buon segno per il prodotto proposto, un bel segnale – davvero compatto - da inviare all’esterno...
***
Parallalemente, dalla lettura di alcune determinazioni dirigenziali del Servizio Cultura del Comune di Benevento (quelle pubblicate, è ovvio), ne emergono un paio (nr. 75 e 76 del 20 agosto) che ricordano come il festival, nella sua ‘doppia’ accezione, rivesta “una notevole rilevanza nel panorama culturale italiano”, per cui (ma sembra un ossimoro…) “è opportuno pubblicizzarlo adeguatamente attraverso alcuni quotidiani, siti web di informazione nonché emittenti televisive” – ovvero i canali che amplificano brutture e consensi, come è nella norma. E così, dopo aver preso “atto che i quotidiani, i siti web e le emittenti televisive contattate hanno provveduto a comunicare ed inviare all’Ufficio Cultura i preventivi richiesti”, il Comune di Benevento ha deciso di “procedere all’acquisizione degli spazi pubblicitari”.
Suddividendo l’impegno economico tra la XL edizione di Città Spettacolo e la II edizione di Città Spettacolo Teatro. Per la prima, Città Spettacolo, sono andati 380 euro ad Ottopagine; 500 euro a Tv7 srl; 500 euro alla concessionaria del Mattino; 200 euro alle Edizioni Realtà Sannita; 244 euro ad Anteprima 24.
Per la seconda, Città Spettacolo Teatro, sono andati 600 euro a Gazzetta di Benevento; 100 euro ad Infosannio news; 250 euro a L@b Tv; 350 euro al Sannio Quotidiano; 400 euro a Ntr 24.
***
“Sì, sono orgoglioso e soddisfatto di questa Città Spettacolo“, il bilancio a caldo dell'assessore comunale Picucci.