Mai fare il gallo sull...e buche altrui: nelle strade di Benevento sprofondano i camion dell'immondizia

- Politica Istituzioni IlVaglio.it
Foto di repertorio
Foto di repertorio

E’ andato fortunatamente a vuoto il tentativo, fantascientifico, di mettere in comunicazione il Mondo di Sopra ed il Mondo di Sotto: la porta attraverso la quale provare la percezione del passaggio si è aperta, di buon mattino, in via Torre della Catena; il soggetto abbordato – un camion della nettezza urbana -, magari non proprio rappresentativo del campione d’umanità (o chissà, forse davvero rappresentativo…), non si è smaterializzato del tutto, affondando solo le radici (le gomme) nella voragine schiusasi. Resterà, ed è meglio così, il dubbio sui recessi oscuri in cui poteva addentrarsi, inesplorate cavità urbane della Benevento sotterranea.

Riaffiora, però, una memoria allora molto condivisa (marzo 2018), quando il sindaco Mastella ricordava come la Telesina (la statale 372) fosse “un colabrodo” prima appunto di tale contrappasso cittadino di 18 mesi dopo, assurto agli onori delle cronache. E quando il sindaco di Benevento stesso, al culmine di una polemica politica (una delle tante) sulla versione ‘gruviera’ delle arterie locali, divenne oggetto su Facebook di una curiosa e divertente vignetta dove, guarda caso, affondava in un fosso (preveggenza?). Cavandosela, però, con un arguto motto: “Se fossi stato a Roma dove governa Virginia Raggi ed i Cinque Stelle, sarei stato addirittura completamente sommerso…”.

La battuta oggi gli si strozzerebbe in gola. In attesa della redazione ‘ufficiale’ del programma del Governo profilantesi, infatti, certe anticipazioni di stampa citano una certa “attenzione particolare a Roma Capitale: “Il Governo – scrive la Repubblica – dovrà collaborare a rendere Roma una capitale sempre più attraente, vivibile e sostenibile”. Ma certo la luce di questo fascio di riflettori avrebbe fatto comodo anche alla più modesta città di Benevento, afflitta poi da non tanto dissimili mali…