L'opposto avvio di stagione di Benevento e Cosenza rende per entrambe forte la motivazione

- Sport IlVaglio.it
Achraf Lazaar con la maglia del Benevento in Serie A
Achraf Lazaar con la maglia del Benevento in Serie A

A guardare le 'semplici' statistiche, si direbbe che il match pomeridiano del Vigorito di sabato 21 settembre (ore 15) offra ben poca materia a rivelazioni sorprendenti: Benevento e Cosenza si sono affrontate 21 volte nel capoluogo sannita nella loro storia e il bilancio è nettamente a favore dei padroni di casa, vittoriosi in undici occasioni. Sette sono stati i pareggi e solo tre le affermazioni per gli ospiti, di cui una a tavolino nel 1956/1957 (le altre due nel 1951/52 e, ultimo successo in ordine di tempo, nel 1980/81, in serie C1). La cabala è servita, il pronostico pure: i giallorossi secondi in classifica con 7 punti e i calabresi penultimi con uno solo disegnano uno scenario prevedibile. Sulla carta, come sempre.

I beneventani di mister Inzaghi sono reduci non solo dalla bella vittoria esterna nel derby a Salerno, ma anche dal suo coincidere con la miglior prestazione stagionale in categoria, per tecnica e tattica, agonismo e intensità; i cosentini di mister Braglia, invece, hanno patito uno stop casalingo al cospetto del Pescara maturato, con Galano, negli ultimi due giri di lancetta.

Bastano, questi pochi elementi, per inquadrare la partita, valida per la quarta di andata del campionato di serie B, e gli obiettivi a essa legati: continuità, da un lato, e riscatto, dall'altro. Due squadre dunque diversamente motivate, ma motivate entrambe: in questo scenario, al netto comunque di un innegabile divario in ambizioni e parco atleti, i 90' nel Sannio rivelano qualche insidia nascosta che, per i padroni di casa, converrà disinnescare in fretta e con convinzione. Infine, sono 2 gli ex della gara ed entrambi tra le file dei rossoblù ospiti: si tratta di Achraf Lazaar, che ha militato nel Sannio col Benevento in Serie A 2017/2018 (9 presenze e 1 gol) e Mirko Carretta, in giallorosso nelle stagioni 2011/2012 e 2013/2014 (11 presenze e 0 gol).