Benevento - Perugia è il big match del campionato. Tre ex tornano al 'Ciro Vigorito' per fermare la marcia della capolista

- Sport IlVaglio.it
Pietro Iemmello, capocannoniere del torneo, ora nelle fila del Perugia
Pietro Iemmello, capocannoniere del torneo, ora nelle fila del Perugia

L'astinenza dal calcio è finita; la pausa per le partite della Nazionale ha portato bene alla squadra di Mancini con tutte le sfumature di colore; torna ora a parlare il campo per le società, momento particolarmente, e felicemente, atteso dai tifosi giallorossi, con la loro compagine primatista solitaria in Serie B. Il Benevento ritorna infatti dinanzi al suo pubblico vantando un rispettabile pedigree (ruolino di marcia immacolato: quattro vittorie, tre pareggi e la ciliegina della miglior difesa), ancor più impreziosito dall'aver toccato la vetta della graduatoria. E, indossando appunto per la prima volta in casa i panni della prima della classe, s'appresta a un match che costituisce decisamente il clou dell'ottava giornata del girone di andata, affrontando il Perugia, una delle quattro damigelle insediate sul secondo gradino appena dietro di un punto, e quindi con una comprensibile acquolina fra i piedi.

Al di là degli oziosi discorsi che investono la sosta imposta – a tutti - dal calendario (quindi ruggine sui meccanismi o unguento sulle ferite, a seconda dell'utilità mediatica del post-gara), basta questo dato per cogliere l'interesse dell'incontro, che ovviamente presenta altri particolari risvolti.

Alcuni li ricorda il sito della Lega: “In Benevento-Perugia soluzioni gol opposte: giallorossi cooperativa del gol nella Serie BKT 2019/20 come l’Ascoli: 8 i marcatori diversi per entrambe; viceversa il Perugia, ha mandato in gol 3 giocatori, meno di tutti, come la Juve Stabia”. E non finisce qui, perché lo sguardo abbraccia anche le (prestigiose) panchine: “Filippo Inzaghi e Massimo Oddo sono stati compagni di squadra nel Milan dal gennaio 2007 al giugno 2008 e dal luglio 2009 all’agosto 2011 vincendo la Champions League 2006/07, la Supercoppa europea 2007, il Mondiale per club 2007, il campionato 2010/11 e la Supercoppa di Lega 2011. I due sono stati anche tra i protagonisti – in Nazionale – del vittorioso cammino iridato a Germania 2006, dove entrambi disputarono una gara a testa”.

Non dovesse bastare, ulteriore ingrediente ad insaporire i 90' è il ritorno da ex di Buonaiuto, Di Chiara (“...approcciamo ogni gara per vincerla”) e Iemmello (“...non c’è mai stato feeling), che comanda in condominio la classifica marcatori alla media di un gol a partita (all'opposto, in coda, c'è Coda).

Con premesse così stuzzicanti è lecito attendersi uno spettacolo all'altezza della qualità di cui le due squadre sono portatrici.