Ritorno a scuola in città, amara sorpresa: riscaldamenti spenti

- Scuole Università - Comunicato stampa

Dall'indirizzo mail di Pasquale Melisi, a nome di alcuni genitori di alunni dell'istituto comprensivo Federico Torre (plesso Nicola sala), riceviamo e pubblichiamo: "Egregio direttore le scrivo per denunciare un episodio sgradevole". opo aver ricordato che quelli appena trascorsi "sono stati giorni con grossi problemi per le avverse condizioni meteo" ed aver salutato favorevolmente l'ordinanza sindacale con la quale veniva stabilita "la chiusura di tutte le scuole di Benevento di ogni ordine e grado", alla loro riapertuta, l'11 gennaio, "i nostri figli si sono recati a scuola, imbottiti piu’ che mai visto le temperature basse". Ebbene, la soddisfazione per il ritorno fra i banchi è stata superata dallos conforto "allorquando, all’uscita di scuola, vedevo mia figlia tremare dal freddo. Al che ho chiesto: come mai stai tremando? Risposta secca: 'Papà a scuola i riscaldamenti sono spenti'. Posso capire tutti le problematiche di questo mondo, ma non si lasciano gli studenti per sei ore fermi a combattere il freddo: spero che con questa missiva il Sindaco assuma i provvedimenti del caso".

A stretto giro la replica dell'assessore comunale Mario Pasquariello. Che dice: "Dopo aver letto le dichiarazioni di alcuni genitori secondo i quali al plesso 'Nicola Sala' dell'Istituto Comprensivo "Federico Torre" gli alunni hanno fatto lezione con i riscaldamenti spenti, in considerazione del fatto che nella giornata di ieri (proprio in previsione della riapertura delle scuole) abbiamo disposto una verifica del funzionamento degli impianti di riscaldamento negli istituti scolastici comunali (senza, peraltro, riscontrare alcun problema), ho contattato la Dirigente dell'Istituto Comprensivo "Federico Torre" per verificare la veridicità di quanto letto. Ebbene la Dirigente mi ha riferito che, alle 7.30, un operatore dell'anzidetta scuola ha riscontrato un problema nell'accensione dell'impianto di riscaldamento (il che, nonostante tutti i controlli di questo mondo, può capitare da un momento all'altro) ed ha allertato la ditta che ne cura (per conto del Comune) la manutenzione che è prontamente intervenuta attivando i riscaldamenti. Tutto ciò, a dire della Dirigente, è avvenuto in un breve lasso di tempo (rispetto all'entrata a scuola degli alunni). Pertanto credo che sia a dir poco esagerato parlare di 'riscaldamenti spenti' e, addirittura, di 'studenti lasciati per sei ore fermi a combattere il freddo. Tanto ad onor del vero".