Principe ( Pd ) : “Berlusconi attacca la Boschi? Un atto di arroganza"

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

Scrive Vittoria Principe, del Pd: "Come un fulmine a ciel sereno, nei giorni scorsi il Presidente Silvio Berlusconi ha attaccato veementemente la Ministra Boschi, rea, a suo dire, di non aver saputo valorizzare il ministero delle Pari Opportunità. Come componente della commissione Regionale delle Pari Opportunità, mi preme solidarizzare con la Ministra Boschi e precisare alcune cose al Presidente Berlusconi, che forse, dato l’avvicinarsi della campagna elettorale, avrà dimenticato: gli anni d’oro del suo Governo.

Premesso che i numeri non mentono mai, quelli elencati dalla Boschi sono dati altamente confortanti, riempiti di contenuti e di attività. Solo per citarne alcuni: - i centri anti/violenza sono passati da 188 nel 2013 a 296 nel 2017; - le case rifugio erano 163 nel 2013, oggi sono 258; - nel corso del 2015/2016 sono stati stanziati per politiche di contrasto alla violenza sulle donne oltre 30 milioni dallo Stato; - nel 2017 sono stati previsti dal Governo oltre 22 milioni per misure di contrasto alla violenza.

Le pari opportunità grazie alla Boschi oggi, nella nostra nazione, stanno assumendo un rilievo importante e i frutti di tutto ciò si vedranno nei prossimi anni, quando, realmente, si riuscirà ad apprezzare il lavoro svolto oggi. La lotta contro la violenza sulle donne, la difesa dei diritti devono essere battaglie condivise da tutti, non un becero tema da campagna elettorale. Vorrei che le pari opportunità e la valorizzazione del ruolo delle donne nella nostra società, la salvaguardia della loro dignità fosse centrale nell'agenda politica di tutti i partiti e non uno slogan da talk show. Per concludere egregio Commenda, mi sia consentito: lezioni e confronto con tutti, ma, almeno su questo tema, Lei faccia un passo indietro".