Moderati: Nessun ricatto alla Giunta Mastella. E De Nigris replica

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

Il 13 gennaio il Gruppo 'I Moderati' del Consiglio Comunale di Benevento ha scritto una nota cui ha replicato, in data 14 gennaio, l'assessore comunale De Nigris. Di seguito le due note.
Hanno scritto i 'Moderati'
: Qualcuno ci ha accusato di voler ricattare l'Amministrazione, un'accusa infondata e inspiegabile”. Così i consiglieri del gruppo I Moderati Antonio Puzio, Angela Russo e Mimmo Franzese che dichiarano: “Lo diciamo ancora una volta a chiare lettere: non abbiamo mai chiesto o rivendicato posizioni amministrative o in Giunta né in passato, né ora, pur avendone avuto la possibilità dal punto di vista numerico in Consiglio. Ciò anche nonostante l'accordo iniziale interno all'Amministrazione per l'attribuzione degli assessorati e delle deleghe che seguiva il criterio del numero di preferenze ottenute alle elezioni dai candidati. In base a tale criterio l'assessorato lasciato vacante da Vincenzo Russi al momento delle dimissioni sarebbe spettato infatti ad uno dei consiglieri del nostro gruppo. La scelta in quell'occasione è ricaduta invece su Luigi De Nigris che aveva ottenuto meno preferenze, eppure abbiamo accettato di buon grado questa nomina dimostrando, anche in quel caso, la nostra lealtà al Sindaco. All'assessore De Nigris auguriamo comunque buon lavoro e gli ricordiamo di mettere in pratica ciò che ha sempre sostenuto da consigliere rispetto alla necessità che gli assessori operassero in modo condiviso e con il contributo dei consiglieri. Ad oggi il gruppo dei Moderati purtroppo ancora non ha avuto il piacere di interloquire con lui da quando è diventato assessore. Nessun ricatto dunque può esserci attribuito, non sappiamo invece se al nostro posto in questa situazione altri alleati avrebbero avuto lo stesso atteggiamento di lealtà e correttezza.

In questi giorni successivi alla nostra nota sulla posizione di autonomia non abbiamo volutamente risposto agli attacchi ricevuti, da quelli che in teoria sarebbero alleati all'interno dell'Amministrazione, proprio per dimostrare ai cittadini che non siamo noi a voler andare all'opposizione ma probabilmente sarebbe qualcun altro a volerci in minoranza per conquistare altri spazi e vantaggi. Qualcuno che vuole impartire lezioni di moralità a noi che siamo stati eletti in maggioranza non guarda che in casa propria ha accettato invece l'ingresso di coloro che si sono candidati contro Mastella sindaco.

Il nostro approccio nell'operato in Consiglio sarà sempre costruttivo, volto all'interesse della cittadinanza e senza alcuna posizione preconcetta. Tanto è vero che nella seduta di Consiglio di lunedì voteremo a favore del regolamento per la biblioteca comunale. Abbiamo infatti partecipato attivamente alla redazione di questo regolamento apportando il nostro contributo. Cogliamo per questo l'occasione per ringraziare l'assessore Del Prete che ha operato con la massima condivisione e trasparenza, partecipando in più occasioni alla sedute di commissione e fornendoci nell'iter amministrativo tutta la documentazione necessaria. Invitiamo pertanto altri assessori ad assumere lo stesso atteggiamento di collaborazione e correttezza dimostrato dalla Del Prete.

Relativamente agli altri punti all'ordine del giorno, il bilancio stabilmente riequilibrato e lo schema di convenzione per il rilascio di permessi a costruire convenzionati ai sensi dell'art. 28 bis del Dpr 380/2001 e dell'art. 55 bis del Ruec vigente, riteniamo che nel merito non ci dovrebbero essere motivi ostativi rispetto al nostro voto favorevole in Consiglio.

Con questo chiariamo quindi la nostra dichiarazione dei giorni scorsi sul voto di volta in volta rispetto ai singoli provvedimenti. Laddove, come su questi atti, saremo coinvolti attivamente in un'attività amministrativa incisiva e positiva per Benevento non esiteremo ad esprimere il nostro voto favorevole ed a supportare l'operato del sindaco Clemente Mastella, come è sempre avvenuto fino ad oggi, poiché non siamo assolutamente passati all'opposizione dell'Amministrazione. Ci siamo candidati per dare il nostro contributo alla Città sposando il programma di mandato e sarà proprio per la sua realizzazione che continueremo a lavorare, non da spettatori ma da protagonisti. Il nostro impegno sarà totale nella speranza di non essere costretti a evidenziare problematiche e criticità che non potremmo lasciar passare inosservate. Dopo il Consiglio comunale chiariremo comunque anche la questione delle presidenze delle commissioni. Ribadiamo l'autonomia del gruppo dei Moderati e invitiamo il Sindaco ad utilizzare le nostre piccole capacità per poter contribuire tutti insieme alla risoluzione delle problematiche ed alla crescita della Città. Un augurio di buon lavoro – concludono l - va infine alla collega Delia Delli Carri la quale sa bene che in questo momento le siamo vicini”.
***
Ha replicato l'assessore comunale Luigi De Nigris: In merito ad alcune dichiarazione rilasciate dal Consigliere comunale Franzese, che ringrazio per gli auguri di buon lavoro e per la fiducia che il suo gruppo di riferimento auspico possa accordarmi sui provvedimenti che proporrò in Consiglio comunale, ritengo opportuno esprimere alcune brevi considerazioni.

Mi limiterò a riscontrare solo le dichiarazioni di carattere istituzionale, evitando commenti che attengono a prerogative o modalità per l’attribuzione di deleghe assessoriali. Trattandosi di decisioni così lineari e coerenti non necessitano di alcun chiarimento.

Ciò che invece ritengo opportuno approfondire è la necessità manifestata dal Consigliere Franzese affinchè gli assessori operino in modo condiviso e con il contributo dei Consiglieri comunali.

La delega ai rapporti con il Consiglio comunale conferitami dal Sindaco Mastella, che se non sbaglio rappresenta una novità all’interno del Consiglio comunale di Benevento, sembra vada proprio in questa direzione. Una chiara ed inequivocabile volontà, per affermare un rapporto di collaborazione, disponibilità e di condivisione, tra l’organo di indirizzo e controllo e l’esecutivo della nostra città. Singoli Consiglieri comunali e capi gruppo avranno pertanto modo di interfacciarsi costruttivamente per risolvere criticità istituzionali che dovessero manifestarsi nel corso di questo mandato. Sta dunque alla responsabilità di ciascuno fornire il proprio fattivo contributo. Non solo per riempire questa delega di contenuti, ma anche per renderla operativa e perfezionarla nel corso di questa consiliatura.

Riguardo invece il riferimento più diretto - il mancato incontro con il suo gruppo - rassicuro l’amico Franzese che ciò non è avvenuto nemmeno con il gruppo Noi Sanniti, grazie al quale, come sa, sono stato nominato Assessore. Finora ho infatti svolto solo un lavoro di ricognizione e di approfondimento delle numerose attività legate alle deleghe assegnate e fornito le prime indicazioni di carattere organizzativo alle strutture tecniche di riferimento. Completata questa fase sarà mia cura fissare modalità di ascolto per trovare sinergie e condivisioni con i Consiglieri comunali che vorranno sostenere i provvedimenti proposti.