Fusco: "La pulizia del rione è ancora un fatto eccezionale"

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

Samuel Fusco è il ragazzo che all'età di 16 anni ruppe il salvadanaio e con i sui risparmi invece di andare al mare compro' un tagliaerba per pulire il rione dove vive ancora oggi; il prossimo 20 aprile compirà 18 anni, e... non ha smesso di pulire, in via Iandoli. "Donare un po' del nostro tempo libero per il decoro del rione- ha ricordato in una nota diffusa alla stampa Samuel- è ciò che anima il nostro gruppo di volontari che si impegna per la pulizia delle aree più trascurate del quartiere. L'anno scorso, abbiamo realizzato un campo di calcio dove trascorriamo qualche ora di divertimento. Nessuno ci ha dato una mano per migliorarlo. Nei prossimi giorni, nel campetto, taglieremo l'erba, parteciperà anche il genitore di un ragazzo del gruppo. Ancora una volta siamo stati ignorati dall'amministrazione Comunale di Benevento. Solo parole, solo promesse da marinai. Non vedo giusto che i nostri genitori come tanti altri cittadini debbano pagare la tassa della spazzatura ed altre tasse, e veniamo mal serviti. Inolre, sembra che la zona Lungosabato Bacchelli in via "Francesco Iandoli" non facciano parte della città di Benevento. Non si vedono netturbini, non passa la spazzatrice, non vengono sostituite lampadine dei pali comunali, non ci sono giostrine per bambini, e ne' un campo da calcio richiesto già da diversi anni. Ha concluso:- spero che queste parole vengano lette da chi di dovere e prenda seri provvedimenti. E che non siano solo parole lasciate al vento, come si e' sempre fatto!".