Calamità naturale, Mortaruolo: “I danni sono importanti"

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

“Già abbiamo fatto una prima riunione con tutti i sindaci interessati dalla violenta grandinata di qualche giorno fa e abbiamo approvato un format per quanto concerne la rilevazione del danno da parte delle imprese agricole. Ed è per me doveroso ringraziare tutti i Comuni colpiti dalla grandinata per il profilo di cooperazione e per aver accolto il mio invito a fare squadra per il bene del Sannio. Grazie anche all'Ufficio regionale e provinciale dell'agricoltura per i raccordi sulle procedure”. Così - in una nota diffusa alla stampa - il Consigliere regionale e Vicepresidente della Commissione Agricoltura della Campania, on.le Erasmo Mortaruolo intervenuto nella mattinata del 16 maggio al convegno “L’agricoltura del Sud riparte dai giovani” organizzato dalla Cia di Benevento.

“Come Regione Campania – ha precisato il vicepresidente – inoltreremo la richiesta di calamità naturale al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ribadendo con fermezza che il Sannio merita di essere supportato. È chiaro che chiederemo al Ministero anche una deroga per quanto riguarda la fattispecie della grandine che, com'è ben noto, nella generalità dei casi è obbligo dell'azienda agricola assicurare. Ma la straordinarietà dell'evento, con aziende completamente distrutte, fa si che ci siano i presupposti per chiedere e motivare una deroga che dev'esserci necessariamente concessa. Il riconoscimento dello stato di calamità naturale, mi permetto infine di anticipare, vedrà anche il potenziamento della misura 5.2.1. del Piano di Sviluppo Rurale 2014/20 relativa alle calamità naturali. A tal proposito tengo a precisare che si tratta di un fondo aggiuntivo a quelli che sono i fondi emessi dalla calamità ministeriale per dare un'ulteriore possibilità di risarcimento alle imprese agricole danneggiate”.