Il liceo Guacci alla RobotCup@School 2018

- Scuole Università - Comunicato stampa

Nell'Aula Magna di Ateneo dell’Università di Salerno (dipartimento DIEM), si è tenuta la RobotCup@School 2018, la competizione di programmazione di robot umanoidi, promossa dal Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione ed Elettrica e Matematica Applicata/DIEM dell'Università di Salerno. La competizione ha visto coinvolti circa 400 studenti di 26 scuole superiori del territorio,provenienti dalle diverse province della Campania. La competizione si è svolta dopo alcuni mesi di prove e di test sui robot nelle quali i team di partecipanti si sono confrontati con le problematiche legate alla realizzazione di un programma per il robot umanoide Pepper (https://www.ald.softbankrobotics.com/en/robots/pepper).

In questo contesto il Liceo Statale “G. Guacci” di Benevento è riuscito a conquistare il secondo posto nell’area tematica “Pepper presentatore”, grazie all’impegno profuso dagli studenti sotto la guida del professor Sabatino Buonanno. Le altre due aree tematiche sono state "Pepper a scuola" e "Io e Pepper". Per ognuna delle aree tematiche - ricorda la nota diffusa alla stampa - sono state premiate tre scuole, per un totale di nove scuole della Campania salite sul podio. Gli allievi del Guacci hanno sviluppato un programma che consente di impiegare Pepper, il robot umanoide, nella presentazione del corso di laurea di Ingegneria Informatica dell’Università di Salerno. Nel loro programma gli studenti sono riusciti ad utilizzare tutte le funzionalità del robot richieste dalla partecipazione alla competizione sfruttando al massimo gli strumenti di interattività messi a disposizione della piattaforma.

Gli studenti che hanno rappresentato nella competizione il Liceo delle Scienze Applicate “G. Guacci” sono: Martina Barbato, Martina Bocchini , Angelo Antonio Cavuoto , Sara Cecere , Simone Clabassi ,Alfredo Coppola Baena, Andrea Di Meo , Silvia Iuliano, Luca Fiscariello ,Mattia Marino, Alessio Mazzeo, Jacopo Nazzaro, Carmine Profeta ,Luigi Ricciuto , Lourdes Romano, Giuseppe Serapide, Francesco Pio Tedesco , Stefano Zarro.