Fp Cgil: 118, va atteso il verdetto del Tar

- Economia Lavoro - Comunicato stampa

"In seguito al congelamento delle procedure di gara per il nuovo ri-affidamento del servizio 118, conseguente al ricorso di alcune aziende concorrenti , - scrive in una nota il coordinamento provinciale sanità privata della Fp Cgil - ad oggi non rimane che attendere il giudizio del Tribunale Amministrativo Regionale, chiamato ad esprimersi nel dettaglio su alcuni precetti del bando stesso. Pertanto ogni altra iniziativa sindacale, in questa fase, oltre che vana, potrebbe rivelarsi solo strumentale e del tutto inefficace al raggiungimento degli obiettivi.

Per quanto concerne i contenuti del bando stesso, già in precedenza abbiamo più volte sottolineato l’ importanza di determinati aspetti assolutamente rilevanti per la CGIL , come l’ esplicito riferimento al Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro cui agganciare i contratti degli operatori (Infermieri e Atutisti) o, anche, il mantenimento dei livelli occupazionali per i quali, da sempre, ci siamo battuti con ogni mezzo, in ogni tempo e in ogni luogo, a difesa di ogni singolo lavoratore. Tanto premesso, rimaniamo in attesa della sentenza del Giudice Amministrativo, giunta la quale, riprenderemo la trattativa con la ASL anch’essa, ad oggi, impossibilitata a porre modifiche di sorta ad ogni qualsivoglia documento relativo alla gara. Una volta apprese le motivazioni del Giudice (presumiblimente entro il prossimo mese di luglio) torneremo a difesa dei salari e dei posti di lavoro come abbiamo sempre fatto, senza fare sconti a nessuno".