Unisannio, tirocinio anticipato per l’accesso alla professione forense

- Scuole Università - Comunicato stampa

I laureandi del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza dell’Unisannio potranno anticipare nell’ultimo anno di studi il tirocinio per l’accesso alla professione forense per un periodo di sei mesi. È quanto prevede la convenzione stipulata il 5 dicembre a Palazzo San Domenico dell’Università del Sannio dal rettore Filippo de Rossi e dal presidente dell’Ordine degli avvocati di Benevento Alberto Mazzeo. Presenti alla firma l’avvocato Stefania Pavone, il direttore del Dipartimento DEMM dell’ateneo Giuseppe Marotta, il presidente del corso di studi in giurisprudenza Ernesto Fabiani.

L’anticipazione di un semestre di tirocinio – dei 18 previsti - durante il corso di laurea costituisce un importante strumento di perfezionamento del percorso di formazione del giurista tanto dal punto di vista dell’integrazione tra studi teorici ed applicazioni pratiche quanto dal punto di vista del progressivo inserimento professionale dello studente. Sono previste forme di collaborazione e coordinamento con associazioni forensi e singoli studi professionali, al fine di favorire l’accoglienza in studio degli studenti praticanti avvocati. Grazie alla convenzione - ricorda la nota diffusa alla stampa - lo studente che, prima della laurea, volesse usufruire di questa possibilità dovrà presentare un progetto formativo da realizzare sotto la supervisione di un tutor accademico e del professionista “ospitante”. Potranno fruire dell’anticipazione di un semestre di tirocinio nel corso degli studi universitari e prima del conseguimento del diploma di laurea, gli studenti in regola con lo svolgimento degli esami di profitto dei primi quattro anni del corso di laurea e in possesso dei crediti nei settori scientifico-disciplinari di diritto privato, diritto processuale civile, diritto penale, diritto processuale penale, diritto amministrativo, diritto costituzionale e diritto dell’Unione europea.