Airola: Protezione civile, un'ambulanza per i volontari

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

Scrive l'ufficio stampa del comune: "Un nuovo mezzo per arricchire il sistema di Protezione civile cittadino. L'Ente comunale, infatti, ha recuperato, grazie ad un intervento di riqualificazione, un'ambulanza che, per diversi anni, era restata inutilizzata. Grazie a fondi appositamente stanziati in bilancio, quindi, si è provveduto a rimettere in sesto il mezzo di soccorso che verrà messo a disposizione del personale di Protezione civile e, quindi, della Comunità.

“Sono soddisfatto di questo intervento che potenzia l'offerta dei volontari – fa presente il consigliere delegato al ramo della Protezione civile, Giuseppe Stravino – L'ambulanza si andrà ad aggiungere al mezzo già in uso per il trasporto sociale acquisito grazie al contributo delle imprese. Potremo fornire un servizio ancora più ampio a supporto di malati e disabili del territorio che ne avessero necessità”.

“Desidero ringraziare il sindaco e l'Amministrazione comunale tutta, il Coordinatore del Gruppo di volontari, Maresciallo Laudanna, i volontari medici della Protezione civile, Eugenio Boccalone e Cristiano Nuccio, nonché tutti i volontari che prestano la loro opera”.

In appendice Stravino ha voluto anche segnalare che il gruppo cittadino di Protezione civile sarà in piazza, durante il prossimo fine settimana, per la campagna “Io non rischio”. Si tratta di un’idea concepita e proposta da Anpas e subito sposata dal Dipartimento della Protezione civile, dall’Ingv e da ReLuis, e poi progressivamente allargata ad altre associazioni di protezione civile. L'iniziativa mira a diffondere le buone pratiche da porsi in essere in caso di una calamità quale quella tellurica. Perché – come da slogan nazionale - se è vero che le idee camminano con le gambe delle persone, per un’idea come questa di gambe ce ne vogliono davvero tante.