Airola, "massima collaborazione per trattenere Caserma Carabinieri"

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

“Da parte nostra vi è la ferma intenzione di salvaguardare la presenza in paese della Stazione dell'Arma dei Carabinieri. E' un presidio di sicurezza e legalità, un aspetto della nostra tradizione – oserei dire - che non consentiremo, in alcun modo, sempre nei limiti delle nostre possibilità e competenze, che possa andare altrove”. Il sindaco Michele Napoletano interviene all'indomani della pubblicazione dell'avviso, da parte della Prefettura, con il quale si informano proprietari di immobili, pubblici e privati, della possibilità di manifestare interesse rispetto alla volontà di offrire in locazione le rispettive proprietà al fine di locarle come nuova destinazione della Stazione dell'Arma dei Carabinieri di Airola.

Come detto, l'Organo prefettizio – rivolgendo l'avviso unicamente ai territori di Airola, Moiano e di Bucciano – ha reso noto come il Ministero competente, in un'ottica di spending review, valuti la possibilità di trasferire in altra sede la caserma oggi ubicata a via Matteotti di Airola. Un tetto pari a 11.457 euro annui ad essere stato fissato nell'avviso come limite massimo di spesa, la disponibilità di un edificio possibilmente sistemato a piano terra e rispondenza a criteri di impiantistica e di efficienza energetica tra i requisiti richiesti per una nuova, possibile location.

“Da parte nostra – afferma ancora il Primo Cittadino nella nota diffusa alla stampa – possiamo offrire e rinnovare la nostra volontà di procedere, come Ente proprietario dell'edificio, a poter intervenire qualora si rendessero necessari interventi di adeguamento della struttura. Come sempre, io, l'Amministrazione che mi onoro di guidare e l'intera struttura municipale siamo aperti e disponibili al dialogo, tanto più con una Forza, quale quella dei Carabinieri, che è motivo di pregio per il nostro territorio”.