Mauro (FI): ecco cosa si rischia nella vertenza sul 118

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

Sulla vertenza in corso tra i Sindacati e la Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia in ordine al servizio 118 in provincia di Benevento, è intervenuto il coordinatore provinciale di Forza Italia Domenico Mauro rilasciando la seguente dichiarazione: "In una provincia, quella di Benevento, nella quale già è stato eroso in maniera massiccia il diritto alla salute di tanti cittadini, oggi c’è il serio rischio di perdere l’efficienza del servizio di emergenza Trasporto infermi assicurato dal 118.

La vertenza in corso tra i sindacati e la Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, perfettamente legittima sia chiaro, rischia, al contempo, di avere gravi ricadute sui lavoratori e di penalizzare fortemente i cittadini del Sannio. Rispetto alle ipotesi di eventuali comportamenti vessatori, licenziamenti ingiustificati e trasferimenti a seguito di rimostranze nei confronti dei dipendenti del 118, mi auguro che gli organi competenti si esprimano al più presto nelle sedi deputate per fare chiarezza. I cittadini sanniti non possono, però, pagare il prezzo di un’incertezza strutturale rispetto ad un servizio così importante. La dislocazione dei lavoratori in sedi di lavoro diverse da quelle abituali, moltiplica i tempi di intervento del servizio 118 a discapito dell’utenza e la separazione di squadre d’intervento collaudate nel tempo, rischia di compromettere l’efficacia stessa degli interventi sui pazienti.

E’ necessario fermare questa spirale di incertezza. Pertanto, auspico che il bando per l’affidamento del servizio 118, già annunciato dal Direttore Generale dell’Asl Gennaro Volpe, venga indetto quanto prima. Per salvaguardare la salute e la vita stessa delle persone non è consentito perdere nemmeno un minuto in più”.