Azione Cattolica, a Cerreto Sannita il rinnovo delle responsabilità associative

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

Domenica 19 gennaio a partire dalle ore 15 a Cerreto Sannita (presso il Seminario diocesano), si rinnoveranno le responsabilità associative nel Consiglio Diocesano dell’Azione Cattolica della Diocesi di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata de’ Goti per il triennio 2020/2023. Presenti per la Presidenza Nazionale Luca Micelli del Laboratorio della Formazione e la Delegata Regionale Mafaldina Maciariello.

In questo triennio, ricorda l'ufficio comunicazioend ella Diocesi in una nota, l’Azione Cattolica diocesana ha mosso i suoi passi aprendo lo sguardo verso diversi fronti d’azione (lavoro, formazione socio-politica, legalità, famiglia, migranti, ambiente) verso la direzione di un annuncio del Vangelo che fosse testimoniato con azioni e gesti concreti. L’Ac diocesana ha programmato, promosso e sostenuto il percorso della vita associativa, alla luce del Vangelo, di quanto papa Francesco ha consegnato nell’esortazione apostolica Evangelii Gaudium e nell’enciclica Laudato Sì e di quanto il nostro vescovo diocesano don Mimmo Battaglia ha donato principalmente con la Lettera Pastorale “Coraggio! Alzati, ti chiama!” e con interventi durante i momenti assembleari associativi. L’Ac, in questo, s’è sforzata provando a metterci attenzione nel leggere la realtà attraverso i bisogni di un territorio con le sue tante ferite e fragilità e ad interrogarsi rispetto al contesto nel quale opera, costruendo alleanze con gli attori educativi sociali presenti sul territorio per far venir fuori le potenzialità espresse su tematiche sociali di comune interesse per una comunità.

“Mettere al centro dell’azione pastorale il principio della “relazione” come criterio operativo e regolativo – ha detto il vescovo don Mimmo ad inizio anno pastorale – vuol dire credere e impegnarsi in una cura più vera e più fondata della “formazione come promozione dell’umano”, dell’accoglienza reciproca, del rispetto reciproco. Lo spazio della relazione solo così può diventare spazio di discernimento, preghiera, formazione, corresponsabilità, incontro, ascolto, impegno, servizio, umanità. L’Azione Cattolica è una chiamata a vivere ed interpretare, ogni giorno e sempre di più, gli insegnamenti del Vangelo nella vita quotidiana. L’associazionismo di Ac svolge, per vocazione, un ruolo di autentica promozione dell’umanità, in un rapporto di corresponsabilità, camminando insieme anche nelle fatiche. La missione dell’annuncio del Vangelo con gesti e azioni concrete e la formazione delle coscienze sono i compiti principali dell’Azione Cattolica, che deve incarnarsi sempre più nella Diocesi e nelle parrocchie.

Nel corso dell’Assemblea Elettiva diocesana, dove verrà discussa e approvata anche la bozza del documento assembleare “Ho un popolo numeroso in questa città” (da un passaggio del Signore a san Paolo negli Atti degli Apostoli), interverrà il vescovo diocesano don Mimmo Battaglia.