Limatola ospita i ragazzi del “Care Leavers Network Campania”

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

Limatola ancora sotto i riflettori. Questa domenica il paese ospiterà i ragazzi del “Care Leavers Network Campania”, progetto curato dall’Associazione “Agevolando”.

“Agevolando” è la prima associazione in Italia nata per promuovere il benessere e la partecipazione attiva di giovani che crescono “fuori famiglia” (in comunità, in una situazione di affido o in casa-famiglia) e che a 18 anni si trovano spesso costretti a dover diventare grandi troppo in fretta, senza un adeguato supporto. Grazie all’impegno dei soci volontari, che operano nelle diverse sedi in Italia, “Agevolando” si impegna a costruire opportunità di tipo relazionale, abitativo e lavorativo creando e sostenendo una rete di soggetti ed enti tra i portatori di interesse in questo ambito di intervento. Il progetto “Care Leavers Network” - ricorda la nota diffusa alla stampa - sta coinvolgendo i ragazzi in un percorso di partecipazione e cittadinanza attiva con la finalità di: favorire attività di scambio e riflessione; proporre suggerimenti e idee per orientare le politiche e gli interventi concreti fondamentali da attuare nelle comunità; creare momenti di aggregazione, di confronto e arricchimento reciproco tra i partecipanti. Il progetto è stato avviato in fase sperimentale a partire dal 2014 nella Regione Emilia-Romagna.

A partire da quest’esperienza, “Agevolando” ha inteso promuovere un network nazionale, il primo in Italia, anche grazie a un’importante collaborazione con l’Autorità Nazionale Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza e con il Dipartimento Fisppa dell’Università di Padova. Sono state quindi coinvolte altre cinque regioni: Piemonte, Veneto, Trentino, Sardegna, Campania. E nel gruppo della Campania, guidati dalla referente regionale Dott.ssa Monica Romei, sono stati inseriti anche i minori ospiti della Comunità Alloggio “La Fabbrica del Sorriso” e della Comunità Educativa a Dimensione Familiare “Tempi Nuovi” di Limatola. Il Responsabile delle Comunità Dott. Massimiliano Marotta ha da sempre sostenuto la partecipazione dei ragazzi a tutte le iniziative del progetto, cogliendo immediatamente la valenza dell’opportunità di crescita offerta dall’idea progettuale ai minori ospiti. Sono stati realizzati dei focus group tematici e si è costituito un gruppo attivo di Care Leavers che hanno presentato le loro riflessioni in diverse conferenze regionali, la prima in Campania nel 2017, la seconda lo scorso 05 dicembre 2019 (“L’accoglienza con i nostri occhi”) a Napoli. Il 17 luglio 2017 si è svolta la Prima Conferenza Nazionale dei Care Leavers a Roma, dal titolo “In viaggio verso il nostro futuro”, in cui i ragazzi hanno presentato un documento con le “Raccomandazioni” formulate dai Care Leavers alle istituzioni e un report di ricerca condotto in collaborazione con l’Università di Padova. A seguito della Conferenza è stato sottoscritto un protocollo d’intesa con il Consiglio nazionale dell’Ordine degli assistenti sociali. A partire dal 2018 il progetto viene implementato anche in altre Regioni italiane (Alto Adige, Lombardia, Liguria, Lazio, Umbria, Puglia, Sicilia) con un finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e la creazione di un ATS con il CNCA - Coordinamento nazionale comunità di accoglienza. Inoltre, grazie a un’attività di progettazione europea, il network italiano è in contatto anche con altre reti di “Care Leavers” e professionisti in Europa: in Irlanda, Inghilterra, Romania e Croazia. Recente la seconda Conferenza Nazionale del “Care Leavers Network” Italia che si è svolta lo scorso 29 Gennaio 2020 presso l’Aula Nuova dei Gruppi Parlamentari alla Camera dei Deputati a Roma, dove sono state presentate tante novità e tanti nuovi obiettivi nell’ambito del progetto, oltre che un video girato dai nostro ragazzi. Anche in questo caso massiccia è stata la partecipazione dei giovani Care Leavers limatolesi.

Ora, Limatola ospiterà tutto il gruppo dei Care Leavers della Campania. Oltre ad un momento di incontro e riflessione tra i ragazzi, seguirà una visita dei luoghi e dei monumenti più significativi del paese.