Calvi, il Comune ha deciso di acquistare kit di dispositivi di protezione sanitaria individuale

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

Per tutelare la salute e la sicurezza di medici, infermieri e personale volontario che nello svolgimento dei test rapidi, possono entrare in diretto contatto con le persone potenzialmente infette, l’Amministrazione Comunale di Calvi ha deciso di acquistare kit di dispositivi di protezione sanitaria individuale: maschere riutilizzabili FFP3 con filtro, guanti, tute ed occhiali. Tutti materiali riutilizzabili, consegnati nella tarda serata di ieri al Comune di Calvi.

Si tratta - ricorda la nota diffusa alla stampa dal sindaco Armando Rocco - "di dispositivi di grande qualità, indispensabili per tale categoria di lavoratori, come da indicazioni della fact sheet informativa COVID-19 e protezione degli operatori sanitari del Dipartimento di Medicina, Epidemiologica, Igiene del Lavoro e Ambientale dell’INAIL. Proprio in luoghi dove vengono svolti attività sanitarie gli operatori possono essere esposti a rischio biologico diretto o indiretto attraverso il contatto con pazienti o materiali infetti, attrezzature mediche e dispositivi contaminati, superfici ambientali o aria contaminata. Abbiamo ritenuto, pertanto, opportuno mettere a disposizione di tutti gli operatori sanitari, che svolgeranno attività di controllo con l’utilizzo di test rapid COVID-19 nel Comune di Calvi, i necessari dispositivi di protezione individuale per garantire la loro incolumità. Tanto al fine di tutelare il diritto alla Salute di coloro che garantiscono un servizio essenziale per il Cittadino, ma anche per evitare che proprio i luoghi adibiti alla cura si trasformino in un potente strumento di diffusione del virus.

I dispositivi acquistati dall’Amministrazione Comunale di Calvi sono tra quelli più idonei a prevenire le diverse modalità di infezione, garantendo, di conseguenza, la protezione del corpo, delle mani, degli occhi e delle vie respiratorie. Questo ci permetterà di partire con i controlli con i test rapidi immediatamente. Ai medici, agli infermieri, ai volontari giunga il nostro sincero e sentito ringraziamento per la loro immediata disponibilità a partecipare all’iniziativa e, soprattutto, per la loro quotidiana assistenza sanitaria sul territorio".