Un racconto di Salvatore Puzella a sostegno della lotta al coronavirus

- Cultura Spettacolo - Comunicato stampa

Un racconto per aiutare gli ospedali di Benevento. Questo - si legge nella nota diffusa alla stampa - il progetto che sta portando avanti Salvatore Puzella, scrittore sannita, con la storia di Gelsomina: una bambina di dieci anni che si ritrova, suo malgrado, a vivere una lunga convalescenza. L’esperienza che sta vivendo riaccende nei suoi familiari i ricordi legati alla quarantena obbligata, imposta durante l’emergenza Covid-19 del 2020. L’incidente della bambina, che viene affrontato inizialmente con atteggiamento passivo, si rivelerà un episodio non privo di risvolti positivi. Sarà per Gelsomina un momento di crescita personale, un’occasione per scoprire nuove passioni e ritrovare l’affetto dei suoi cari.

Il racconto è ambientato nel Sannio, terra di cui è originario l’autore, otto anni dopo la pandemia da coronavirus che ha messo in ginocchio il mondo nel 2020. La scrittura è diretta, scanzonata e con incursioni dialettali che colorano il testo. Poco più di venti pagine che regalano un sorriso e un messaggio di speranza. Oltre ad aiutare chi ci aiuta. Gelsomina in quarantena è pubblicato da Amazon sulla piattaforma Kindle Store ed è disponibile al prezzo di 2,99€ in versione ebook, 5,19€ quella cartacea. Le royalty dell’autore saranno devolute agli ospedali che stanno contrastando il coronavirus nel Sannio.

*

Salvatore Puzella: storico dell’arte e scrittore sannita, è autore di articoli e testi di carattere culturale, oltre a pubblicazioni di narrativa. Questo è il suo primo racconto.