Giornata Mondiale del Cuore, ecocardiogrammi gratuiti per over 65 al "San Pio"

- Ambiente Sanità - Gli appuntamenti - Comunicato stampa

Martedì 29 settembre 2020 in occasione della Giornata Mondiale del Cuore, l’Azienda Ospedaliera “San Pio” di Benevento, guidata dal Direttore Generale, Mario Nicola Vittorio Ferrante, all’unisono con la U.O.C. di Cardiologia Interventistica ed UTIC, ha organizzato una giornata di Ecocardiogrammi gratuiti per i cittadini over 65 anni con ipertensione arteriosa per l’identificazione dello scompenso cardiaco asintomatico.

Le stime attuali del Ministero della Salute e della Regione Campania prevedono che circa 6000 pazienti del Sannio sono affetti da Scompenso Cardiaco, una malattia potenzialmente letale, che influisce anche sulla qualità della vita. Inoltre, oltre 900 pazienti si ricoverano ogni anno nelle strutture sanitarie pubbliche e private del Sannio. Si tratta di cittadini con età media di 74 anni, 65% dei quali maschi con lunga storia di fattori di rischio non corretti, quali diabete, obesità, colesterolo alto e – soprattutto – ipertensione arteriosa. Nonostante le potenti terapie farmacologiche attuali, quali gli inibitori del sistema neuro-ormonale (beta-bloccanti, ACE-inibitori, sartani), la mortalità di questi soggetti è ancora molto alta: circa il 50% non sopravvive a 5 anni di distanza dal primo ricovero. Inoltre, questi pazienti hanno una cattiva qualità della vita, dal momento che circa il 45% di loro si ricovera nuovamente almeno una volta entro 6 mesi dalla dimissione per la recidiva di sintomi gravi ed invalidanti come la dispnea a riposo. Tutto ciò rende necessaria ed indispensabile una diagnosi precoce dei pazienti affetti da scompenso cardiaco asintomatico per poter contrastare la progressiva disfunzione del cuore mediante l’utilizzo di farmaci innovativi salva-vita, quali Gliflozine ed ARNI. L’ipertensione arteriosa rimane il killer silenzioso principale del cuore, che può indurre, se non ben trattata, una severa disfunzione cardiaca. Per questi pazienti che hanno oltre 65 anni è opportuno praticare un Ecocardiogramma per identificare alterazioni asintomatiche, che possono degenerare nel temuto scompenso Cardiaco.

“La ricerca dello scompenso cardiaco silente in soggetti di età maggiore di 65 anni con lunga storia di ipertensione arteriosa può rappresentare l’arma vincente per arginare la pandemia dello Scompenso Cardiaco. Infatti, l’Ecocardiogramma 3D è in grado di cogliere segni molto precoci della disfunzione di cuore in soggetti asintomatici”, afferma - nella nota diffusa alla stampa - il Dr. Marino Scherillo, Direttore della UOC Cardiologia Interventistica ed UTIC dell’Azienda Ospedaliera “San Pio” di Benevento. Al fine di promuovere l’identificazione precoce dello scompenso cardiaco, un team di 5 cardiologi esperti (Dr. Gerardo Ciampa, Dr.ssa Sara Cocozza, Dr.ssa Maria Di Donato, Dr.ssa Marta Petitto, Dr. Nicola Tozzi) e 5 Infermieri (Giuseppina Circello, Pina Lollo, Pasqualina Perrotta, Nicola Viscio e la Coordinatrice Infermieristica Maria Grazia Caruso), dalle ore 9 alle ore 14 del 29 settembre 2020, eseguirà Ecocardiogrammi gratuiti per i soggetti ipertesi con età superiore ai 65 anni utilizzando 4 Ecocardiografi di ultima generazione.

“Presso gli Ambulatori di Ecocardiografia della Cardiologia ogni anno si effettuano oltre 8000 esami”, dichiara il Dr. Paolo Silvestri, Responsabile del Day Hospital Cardiologico, “ed i nuovi Ecocardiografi 3D oggi a disposizione consentono di effettuare una diagnosi rapida di disfunzione cardiaca asintomatica, permettendo quindi di impostare una terapia farmacologica precoce e personalizzata per evitare l’evoluzione verso lo scompenso cardiaco”.

“L’Azienda Ospedaliera San Pio di Benevento offre quotidianamente risposte sanitarie rapide e di qualità per garantire a tutti i Cittadini del Sannio ed a quanti anche dalle province viciniore a noi si rivolgono con fiducia una costante promozione della salute”, afferma il Manager Mario Ferrante, “grazie all’impegno costante di tutto il personale sanitario, che opera con passione, entusiasmo e competenza presso la nostra Azienda Ospedaliera”.