“Le parole hanno le ali”, ciclo di incontri dell'associazione 'Massimo Rao'

- Cultura Spettacolo - Gli appuntamenti - Comunicato stampa

L’Associazione Massimo Rao di San Salvatore Telesino propone una serie di incontri di letture condivise con le altre Associazioni del territorio della Valle Telesina dal titolo “Le parole hanno le ali”.

Il progetto - ricorda la nota diffusa alla stampa - ha l’obiettivo di creare una rete d’amicizia e di scambio con le associazioni locali onde promuovere l’educazione alla lettura, l’interazione culturale e la conoscenza delle realtà associative esistenti nel territorio. Gli incontri si tengono nella Pinacoteca Comunale dedicata a Massimo Rao, in San Salvatore Telesino, per favorire anche la promozione dell’arte del pittore sannita. Il primo incontro culturale (domenica 23 ottobre, ore 18) coinvolge la Biblos - Biblioteca del Sannio di Cerreto Sannita, nata da un’idea del medico-scrittore Antonello Santagata. Sarà proprio il suo fondatore nonché Presidente onorario della Biblos: Antonello Santagata a conversare con l’ospite dell’Associazione Massimo Rao: la scrittrice-sceneggiatrice ligure Raffaella Verga. Raffaella Verga presenterà il suo ultimo libro (si tratta della sua ottava pubblicazione): Cuore di lupo, un thriller ambientalista che contiene molti temi importanti: dalla difesa dell’ecosistema, al rapporto con gli animali e l’ambiente. La scrittrice Raffaella Verga è reduce da una serie di successi ottenuti con il suo docufilm sui giovani del 2021 dal titolo “La Bella Gioventù”, un’indagine orientata all’ascolto dei giovani, che ha ottenuto molti premi internazionali.

La Presidente dell’Associazione Patrizia Bove introdurrà e modererà l’incontro a cui parteciperà anche la socia Maria Grazia Costantini. Le letture saranno a cura di Antonio Cimaglia, della scuola di teatro e dizione Eufonia di Amorosi. Gli intermezzi musicali vedranno la partecipazione del “Trio d’archi Sirio”: Sergio Fanelli al violino, Maily D’Ambrosio, secondo violino, Luigi Varallo, violoncello. L’ingresso in pinacoteca è libero.