Controlli antidroga e prevenzione negli istituti scolastici: ispezione dei carabinieri a Pontelandolfo

- Archivio

Particolare attenzione da parte dei carabinieri viene riservata ai controlli e ai servizi preventivi nei pressi degli istituti scolastici del Sannio per contrastare l’uso e lo spaccio di stupefacenti fra i giovani. Un input forte dato già lo scorso anno da parte del comandante provinciale Antonio Carideo e che anche in questi primi mesi della nuova stagione scolastica si sta ripetendo.

Questa volta è toccato all'istituto per operatori ed orafi di Pontelandolfo dove i militari della locale stazione e del nucleo radiomobile di Cerreto Sannita, con l'ausilio delle unità antidroga del Nucleo Carabinieri Cinofili di Napoli, hanno effettuato serrati controlli all'ingresso dell’istituto ispezionando il perimetro esterno e poi, aperti i cancelli per l'inizio delle lezioni, gli zaini e le borse degli studenti in arrivo.

L'incalzare dei controlli predisposti a 360 gradi e su tutto il territorio provinciale di Benevento, sottolineano i militari dell’Arma, hanno la finalità di togliere spazio a chi approvvigiona stupefacenti per la distribuzione locale, di rendere la vita difficile a chi poi lo smercia al minuto e di preservare dalla minaccia della droga i giovani.

Il servizio di questa mattina si inquadra in un più ampio contesto di iniziative disposte dal Comando Provinciale di Benevento rivolte soprattutto a tutela degli studenti che prevede non solo controlli fuori dalle scuole, ma anche una serie di conferenze che saranno svolte sia negli istituti che nelle parrocchie riguardanti la cultura della legalità, nel coso delle quali sarà approfondita la tematica degli stupefacenti spiegando agli studenti quali sono i rischi e gli effetti di queste sostanze ma anche le conseguenze penali ed amministrative che ne derivano.