Halloween: l'Azione Cattolica Diocesana in piazza all’attacco dei diavoli, delle streghe e dei morti

- Archivio

Continua la fase d’effervescenza della Chiesa cattolica beneventana. Dopo il rettore della Basilica di San Bartolomeo, Don De Santis, che ‘ha fatto scrivere all’Apostolo Bartolomeo’ una lettera di censura ai politici cittadini, è la volta dell’intera Azione Cattolica Diocesana che, scrive in una nota odierna, “per contrastare ‘halloween‘, una ricorrenza che fa dello spiritismo e del senso del macabro il suo centro ispiratore, oggi, lunedì 31 ottobre, alle ore 21, presso la Parrocchia SS. Addolorata al Rione Libertà di Benevento, terrà una veglia di preghiera alla vigilia della Solennità liturgica di Tutti i Santi“.

Non è uno scherzo e infatti l’Azione Cattolica, nel sottolineare la propria adesione, aggiunge: “L’incontro è stato organizzato da un gruppo spontaneo di giovani per ricordare dei veri eroi, i Santi appunto, invece di streghe, diavoli, morti e zucche in quanto ‘halloween’ è una festa pagana e anticristiana“.

Nessun dubbio di un salto all’indietro di qualche migliaio di anni, ma decisa convinzione di essere in campo non bastando evidentemente limitarsi a professare la propria fede, contro ciò che non corrisponde alla tradizione cristiana, che è pagano appunto. “L’invito a ritrovarsi a pregare insieme – dichiara infatti il presidente Giuseppe De Lucia - vuole essere una proposta alternativa alla festa di ‘halloween’ che certamente non appartiene alla nostra tradizione. Dobbiamo invece riscoprire il significato e l’importanza della giornata di domani perché la nostra vita, sull’esempio dei Santi che ci hanno preceduto nel segno della fede, sia spesa al servizio dei fratelli e del bene comune”.

Com'è noto la festa di Halloween si sostanzia in serate goliardiche all'insegna di travestimenti, sfilate, dove prevalente è il gusto horror. Ha lontane origini celtiche e, nel corso degli ultimi decenni, si è spostata dall'Amerca del Nord, dov'è molto diffusa, anche nelle altre parti del mondo. Si svolge nella notte precedente alla festa religiosa cattolica di Ognissanti(termine che in molti ritengono traduca la parola Halloween) nella quale, invece,si celebrano tutti i beati, i santi e i martiri del Paradiso, siano stati essi canonizzati o siano invece ignoti.