Altri 15 positivi al virus scoperti dall'ASL a Reino tramite test rapidi. Il totale nel Sannio in poche ore è salito a 56

- Ambiente Sanità IlVaglio.it

Si temeva l'emersione dei contagi a Reino, dopo che il sindaco e i suoi stretti familiari e congiunti erano risultati positivi al contagio da SARS-CoV-2, e così è stato. L'ASL - finalmente con qualche articolato comunicato - ha reso noto alle 18.21 di oggi 3 settembre un quadro che desta preoccupazione. Nella nota di Via Oderisio è scritto: "In seguito ai cinque casi di persone positive al Covid 19 nei giorni scorsi (per la precisione, a partire da domenica scorsa 30 agosto, NDR) nella comunità di Reino, tra cui il sindaco del paese, l’Asl ha disposto che questa mattina venissero effettuati test rapidi, ad opera dei sanitari dell’USCA (l’Unità Speciale di Continuità Assistenziale), per verificare l’eventuale presenza di altre persone contagiate.

'Un sentito grazie ai cittadini e agli amministratori del paese - dichiara il direttore generale dell’Asl, Gennaro Volpe - grazie alla cui preziosa collaborazione abbiamo effettuato, in sicurezza e nel rispetto delle norme igienico sanitarie, 746 test rapidi di cui 15 sono risultati positivi'. Nella giornata di domani i sanitari provvederanno, come da protocollo, a sottoporre le persone positive al test, al tampone nasofaringeo".

Il dato del contagio a Reino, quindi, per ora è del 2% degli odierni esaminati, in attesa dei risultati dei tamponi nasofaringei. Si deve supporre, anche se l'ASL non l'ha scritto, che intanto i 15 siano stati messi subito in quarantena.

In ogni caso - allo stato - il numero dei contagiati nel Sannio è salito in poche ore (clicca e leggi l'altro articolo odierno in merito su Il Vaglio.it) a 56, così ripartiti: 1 deceduto nel ''S. Pio', 2 ricoverati in Area Covid nel detto ospedale "S. Pio", 7 guariti (di cui 3 dopo il ricovero nel citato ospedale) e 46 attualmente nei propri domicili.