Si rinvii il concerto di Roberto Vecchioni organizzato a Ceppaloni

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

Scrive il Gruppo Consiliare di “Cittadinanza Attiva per Ceppaloni”: Inopportuno ed inappropriato. Questo ci sentiamo di dire rispetto all'annunciato concerto di Roberto Vecchioni che si terrà a Ceppaloni il prossimo 11 settembre. Un concerto sponsorizzato dalla Regione Campania e fatto proprio dall'amministrazione Comunale di Ceppaloni ormai attenta solo a rischiose ed inutili passerelle, piuttosto che preoccuparsi dei problemi seri che la nostra comunità sta vivendo.

Ci troviamo purtroppo di fronte a una situazione preoccupante sul fronte del coronavirus con l’aumento dei contagi di questi ultimi giorni, in particolare nella Regione Campania, e anche dei ricoveri nei reparti di terapia intensiva per Covid-19. Di tutto quindi si sentiva il bisogno eccetto che di un concerto in piazza pubblica!

La nostra comunità in maniera responsabile e consapevole ha, in questi mesi, rinunciato ai festeggiamenti ed alle manifestazioni più tradizionali (feste patronali, sagra della porziuncola, ecc..) al fine di evitare qualsivoglia occasione di pericolo per la salute pubblica. La nostra comunità, al pari di quella nazionale, è travagliata in questi giorni dalla questione enorme della riapertura in sicurezza delle scuole pubbliche.

E questa amministrazione invece di investire tempo ed energie nell'affrontare le problematiche vere che affliggono la nostra comunità, di cosa si preoccupa? Di organizzare un evento di grande richiamo, che in questo momento risulta essere pericoloso e potenzialmente dannoso per tutta la popolazione.

Opportunità e senso di responsabilità ma anche mancanza di condizioni logistiche, organizzative e di legge per assicurare lo svolgimento in sicurezza di questo evento, suggeriscono di soprassedere rispetto alla decisione assunta, in linea con quanto accade in migliaia di città e paesi in tutta Italia costretti ad annullare o rinviare eventi di questo tipo. Pertanto, alla luce del considerevole aumento di contagi che purtroppo si stanno registrando nella nostra regione e considerato l’elevato numero di partecipanti che l'evento richiama riteniamo opportuno procedere al rinvio del concerto. La salute viene prima di tutto.