Altri 16 positivi in 24 ore: schizza il numero di contagiati dal coronavirus in provincia di Benevento

- Ambiente Sanità IlVaglio.it

L'ASL di Benevento, alle ore 16.00, ha trasmesso il suo quotidiano "report delle ore 12.00", relativo ai soggetti positivi al contagio da SARS-CoV-2 in provincia di Benevento, "comprendente i casi segnalati alle ore 24 del 1° ottobre 2020". Pessime notizie: 16 casi in più rispetto alle precedenti 24 ore. Più dell’8 % - in un solo giorno – del totale dei nuovi contagi registrati dal 1° agosto al 1° ottobre.

I nuovi 16 positivi comunicati poco fa portano quindi il totale a 212 contagiati in tale secondo periodo. E' stato superato, in due soli mesi, il numero di contagi registrato dall'inizio della pandemia, da febbraio al 27 giugno (sono quattro mesi), quando il Sannio fu dichiarato Covid free: allora in totale fuurono 209.

Anche a fronte di questa impennata record, l'ASL continua a non pubblicare giornalmente il numero dei tamponi fatti processare. Quelli di oggi ad esempio da quanti tamponi provengono? E quelli di ieri, e così via?

Cifre negate quelle sui tamponi che sono omissione grave, perché non consentono il raffronto con i positivi emersi e che quindi fanno sapere poco ai contribuenti e alla popolazione della provincia di Benevento sulla diffusione e la tendenza in atto della pandemia.

Unica è stata la comunicazione sul numero dei tamponi; è stata fatta il 16 settembre (relativa quindi alle ore 24 del giorno prima). In totale a quel report i tamponi ne erano stati fatti 2.709 (dal 1° agosto, per ben 46 giorni, davvero molto pochi).

L'odierno report, dunque, è relativo alle positività a conoscenza dell'ASL entro le ore 24.00 del 1° ottobre. Da esso si evince che i nuovi contagiati sono stati 16, a fronte di nessuna nuova guarigione.

Questi 16 contagiati sono: 4 di Montesarchio, 2 di Benevento città e di Limatola, e uno a comune per Apollosa, Castelvenere, Guardia Sanframondi, Paduli, S. Angelo a Cupolo, Telese e (nuovi ingressi) S. Giorgio del Sannio e Vitulano.

Non risulta nella tabella odierna dell’ASL il contagiato di Campoli di Monte Taburno, ricoverato ieri – ben prima delle ore 24.00 - all’ospedale ‘ S. Pio ’, dopo essere stato prima portato all’altro ospedale cittadino. Eppure quel nosocomio, il Fatebenefratelli, di tutto ciò ha dato ieri tempestiva notizia ai giornali, alle 12.36.
Chissà se l’ASL svelerà quest’altro mistero.

L'ASL sannita, come detto, si sta limitando a comunicare una scarna tabella da cui si deve evincere quel che si può, tabelle a volte contenenti stranezze, come nel caso di contagiati in precedenza comunicati e poi svaniti nel nulla. Stiamo segnalando da inizio settembre la cosa da queste colonne (3 i ‘casi strani’, a S. Nicola Manfredi, Montesarchio e Durazzano), ma l'ASL di Benevento non si cura di spiegare queste incongruenze di quella che pure è la sua comunicazione ufficiale.

Né la detta ASL ufficialmente ha dato risposta ai quesiti se tra i 9 contagiati non residenti nel Sannio, e qui in cura domiciliare, siano da ricomprendere anche i casi denunciati dal Sindacato Sinappe, emersi nel carcere beneventano di Capodimonte e/o quelli degli ospiti di un centro per i migranti al Rione Libertà di Benevento.

Comunque, con il report di oggi, il totale dei contagiati nel Sannio è salito a 212 (ieri 196); ricordiamo che queste sono solo le cifre dal 1° agosto al 1° ottobre.
Gli attualmente positivi al virus in cura nei propri domicili sanniti sono 138 (ieri 122); i ricoverati al ‘S. Pio’ sono 9 (come ieri), non ci sono sanniti ricoverati negli ospedali fuori provincia, le guarigioni in totale sono state 63 (come ieri).

Schematizzando, i contagiati cosìsono differenziati, nel report di oggi 2 ottobre:
2 persone morte di Torrecuso;
9 ricoverati nell'ospedale 'S. Pio' (4 di Benevento, 2 di Guardia Sanframondi, 1 di Castelvenere, 1 Moiano e di Telese);
nessun ricoverato in ospedali fuori della provincia di Benevento;
138 persone attualmente positive in cura nei propri domicili sanniti:
48 a Benevento;
19 a Montesarchio;
8 a Durazzano;
6 a Limatola e Telese;
5 a S. Angelo a Cupolo;
4 a Guardia Sanframond e Moiano;
3 a S. Agata dei Goti;
2 ad Apollosa, Bonea, Castelvenere, Paupisi, Airola, S. Nicola Manfredi e S. Lorenzello;
1 ad Apice, Castelpoto, Faicchio, Fragneto l’Abate, Pago Veiano, Paduli, Paolisi, Reino, S. Giorgio del Sannio, S. Giorgio la Molara, Tocco Caudio e Vitulano;
più 9 persone non residenti nel Sannio.
63 guariti
12 a Benevento;
7 a S. Agata dei Goti
4 ad Apollosa, Reino, Torrecuso, Montesarchio e Airola;
3 a Limatola e S. Nicola Manfredi;
2 a Durazzano, Moiano, Paduli, S. Giorgio la Molara e S. Lorenzello e S. Angelo a Cupolo;
1 a Cerreto Sannita, Dugenta, S. Bartolomeo in Galdo, S. Lorenzo Maggiore, Solopaca e Telese.