S'alza il sipario sulla Coppa Italia, cala come un sudario sulle 'belle speranze' del Benevento: passa l'Empoli

- Sport IlVaglio.it
Inzaghi volge lo sguardo sul futuro del Benevento
Inzaghi volge lo sguardo sul futuro del Benevento

Quando prese il via la prima, davvero 'storica', stagione del Benevento calcio in serie A, un campanello d'allarme risuonò già con la Coppa Italia (cioè in avvio): debutto casalingo pessimo, sconfitta pesante (...il resto è noto). E' andata così, allo stesso modo, anche la seconda volta: il Perugia di allora è divenuto l'Empoli di adesso, passato 2/4 al Vigorito nel terzo turno eliminatorio della manifestazione. Nemmeno ha fatto in tempo a sollevarsi, che già il sipario della Coppa si è dunque trasformato in un sudario che ha avvolto le belle speranze del Benevento calcio, quelle di cui peraltro s'era fatto espresso portavoce alla vigilia proprio l'allenatore giallorosso (leggi). Il precedente infausto evocato è appunto tale: un precedente statistico, non necessariamente un ricorso storico – quello cioè in cui non dovrà trasformarsi. Che sia un monito, però, è innegabile: comunque la si voglia vedere e per quanto non si voglia dare peso al precoce esito di un obiettivo non stagionale (che è e resta la salvezza in campionato), lo stesso vanno fatti i conti con una eliminazione meritata, immediata e brutale. Non una bella figura, nulla da cui trarre frasi consolatorie di circostanza. Le autocelebrazioni, gli elogi, i complimenti vari che si dicono, fanno, giungono dopo le sconfitte non recano quell'utile in punti indispensabile all'economia agonistica sannita: c'è di che rimboccarsi le maniche e rimettersi umilmente in marcia.Destinazione Verona, con ben altro spirito.

***

Il tabellino:

Benevento: Manfredini; Tello (65' Ionita), Viola (46' Schiattarella) Maggio, Tuia, Glik , Improta, Foulon (46' Letizia) Di Serio (72' Moncini) Sau, Hetemaj (57' Insigne). A disposizione: Montipò, Caldirola, Basit, Lapadula, Dabo, Caprari, Pastina. All.: Inzaghi.

Empoli: Furlan; Matos, Olivieri (59' Stulac) Bajrami (76' Baldanzi) Casale, Zappella, Ricci (76' Viti) Damiani, Pirrello, Haas ( 59' Mancuso) Parisi (65' Cambiaso). A disposizione: Pratelli, Rizza. All.: Dionisi.

Arbitro: Pezzuto di Lecce; assistenti: Palermo di Bari e Di Monte di Chieti; IV Uomo: Carrione di Castellammare di Stabia.

Le reti: 47' Olivieri (E), 57' Maggio (B), 61', 66' e 85' Mancuso (E), 91' Moncini (B).

Ammoniti: 61' Tello (B), 62' Insigne (B), 75' Matos (E), 79' Improta (B), 82' Tuia (B), 83' Baldanzi (E) 84' Ionita (B).

Espulso: 80' Schiattarella (B).